Banner Top
Banner Top

“Sax on the Beach” nella Riserva di Punta Aderci, quattro associazioni scrivono al Comune

“L’evento musicale del 27 luglio nella riserva di Punta Aderci – rientrante nella Rassegna “Sax on the Beach” – si è svolto  un’area a rischio crollo”. A sostenerlo sono quattro associazioni – Italia Nostra, Arci, Gruppo Fratino e Geav – che hanno inviato al Comune di Vasto una lettera per ricevere “risposte rapide e circostanziate”. In mancanza di risposte, Davide Aquilano, Nicola Salvatorelli, Stefano Taglioli eMarco Cannarsa, fanno sapere che ricorreranno ad “altre vie”.

Questa la lettera inviata.

In riferimento a quanto in oggetto, si formula la seguente necessaria premessa:

  1. si tratta di un evento che (pare) non organizzato dal gestore della Riserva, della quale non appare infatti il logo nel materiale divulgativo dell’iniziativa, ;
  2. L’evento del 27.7.20 si è svolto in zona B1 della Riserva, quindi di massima tutela come da PAN della Riserva stessa e all’interno del SIC IT7140108 denominato Punta Aderci-Punta Penna.

Tale premessa è doverosa, in quanto, se ciò che è riportato nel punto 1) risponde a realtà, il non coinvolgimento del gestore della Riserva è in palese violazione della Convenzione stipulata fra lo stesso Comune e il gestore Cogecstre (rep 8064 del 20.6.2011), che assegna a quest’ultimo l’assolvimento delle funzioni indicate nell’art. 1 della Convenzione in tema di tutela naturalistica.

Il secondo punto della premessa porta direttamente al PAN (Piano di Assetto Naturalistico della Riserva), laddove al Volune 2.1, art 8.1, il CDG della Riserva deve valutare “ … in ogni caso forme di fruizione o di uso della stessa …”, e poi al successivo 8.2 “ … potrà impartire prescrizioni e divieti nella realizzazione di interventi… o di svolgimento di attività di qualsiasi genere che siano in accertato e motivato contrasto con le finalità della stessa [Riserva]”: a tal riguardo, si chiede al Comune di Vasto se è stato chiesto il parere del CDG della Riserva di Punta Aderci relativamente a quanto in oggetto. Agli scriventi non risulta. Se invece è stato chiesto e ottenuto, si chiede formalmente di inviare a questo indirizzo PEC copia dell’estratto del verbale.

Lo stesso punto della premessa richiama l’art. 30, lettera H del PAN Volume 2.1 e simile richiamo in Allegato B, art. 9, lettera D, laddove si dispone il divieto di “… qualunque attività che possa costituire per esse [specie vegetali e animali] pericolo o turbamento …”. A tale proposito, pare difficile negare “il possibile pericolo o turbamento” causato all’evento in oggetto.

Sullo stesso punto della premessa, il richiamo al SIC è propedeutico ad un altro quesito che pongono gli scriventi: è stata redatta apposita VINCA? Per luogo e modalità di svolgimento dell’evento (non solo sax, ma musica cosiddetta “disco”, amplificata, come è visibile e udibile perfettamente nei vari filmati pubblicati sui social – a titolo di esempio si rimanda alla pagina FB “Noi che non vogliamo il cementificio a Punta Penna”), la VINCA è indubbiamente necessaria, in quando esso ha un evidente impatto sull’ecosistema: si ribadisce che l’evento è programmato e si è sinora in parte svolto all’interno del perimetro di un Sito SIC ed è quindi soggetto alle relative Direttive Europee in materia. Anche in questo caso, agli scriventi non risulta che la Vinca sia stata compilata e valutata dagli organi competenti.

Per brevità e perché non si ritiene necessario addentrarsi in tale argomento, di cui deve occuparsi la VINCA specifica, si rammenta, come mera esemplificazione, le nidificazioni presenti in zona sulle quali siamo ovviamente a disposizione per approfondimenti.

Relativamente al luogo dell’evento del 27.7 (promontorio poco ad ovest di quello di Punta Aderci o D’Erce, fra la spiaggia di Punta Aderci o D’Erce e quella di Mottagrossa), persone e strumenti erano ubicati nell’area del promontorio, che agli scriventi risulta interdetta in base alla Ordinanza della Polizia Municipale di Vasto n° 333/2011 del 14.5.2011 ed interdetto è anche il tratto a mare sottostante i due promontori, come da Ordinanza Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto n° 20/2011. Il tutto è anche riportato sul grande cartello all’inizio del sentiero sterrato da area di sosta al promontorio di Punta Aderci, anche se pare un esserci un’incongruenza nel cartello stesso in quanto non è indicato graficamente il luogo interdetto come da ordinanza della Polizia municipale, ma solo quello a mare. Se le due ordinanze sono ancora valide e se si vieta pubblicamente ed ufficialmente, a tutt’oggi, agli utenti della Riserva di frequentare l’area interdetta con un grande pannello, com’è possibile autorizzare l’evento in oggetto proprio in quell’area, mettendo a repentaglio la vita delle persone che vi prendono parte, senza considerare, tra l’altro, che le vibrazioni causate dalla musica amplificata favoriscono il distacco delle rocce di conglomerato – fessurato e spesso incoerente – di cui sono costituiti i due promotori?

Rimaniamo in attesa di risposte rapide e circostanziate, in mancanza delle quali ci si riserva di agire per altre vie, visto che allo stato attuale sono previste altre date dell’evento in oggetto nell’area di Punta Aderci o D’Erce, interdetta anche dal Comune – che pure ha organizzato l’evento – per la minaccia di possibili crolli del costone.

Restiamo in attesa di comunicazioni in merito e porgiamo distinti saluti.

Vasto 30/07/2020

Italia Nostra del Vastese, Davide Aquilano

ARCI Nuova Associazione Vasto, Nicola Salvatorelli

GFV Gruppo Fratino Vasto, Stefano Taglioli

G.E.A.V Vasto, Marco Cannarsa

Per comunicazioni  e informazioni Arci Nuova Associazione Vasto – Corso Plebiscito 63 Vasto

Tel 333 6870029.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.