Banner Top
Banner Top

Feste a Colle Sospiri a Scerni, “Il Comune sapeva dell’iniziativa”

“Il Comune era perfettamente a conoscenza della festa dal momento che è stata chiesta, e accordata, la possibilità di usufruire della rete elettrica pubblica. Lo stesso Comune ci ha dato la possibilità di mettere la musica”. Gigio D’Ercole, uno dei giovani che sabato sera hanno partecipato alla festa nell’area pic-nic di Colle dei Sospiri, dà la sua versione dei fatti.

L’iniziativa è stata censurata dall’amministrazione comunale che ha postato sulla pagina del Comune un video sui rifiuti sparsi ovunque e i cassonetti a terra.

“Per quanto riguarda la pulizia dell’area si è provveduto a una sommaria raccolta della maggior parte dei rifiuti che sono stati messi nei cassonetti”, sostiene D’Ercole, “come da consuetudine (sono almeno 6 anni che vengono fatte feste di questo genere) la mattina successiva è stato ripristinato il decoro originario del parco, quasi impossibile da sistemare in serata a causa della scarsa illuminazione pubblica. In merito all’idrante divelto e ai secchi rovesciati c’è un unico responsabile che nulla aveva a che fare con la festa e i presenti. Essendoci delle telecamere di sorveglianza siamo certi di una accurata attribuzione di responsabilità. Non si possono colpevolizzare tutti per il gesto di un singolo”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.