Banner Top
Banner Top

San Salvo, il Centrosinistra: “La maggioranza conferma di non parlare con i cittadini”

La conferma che la maggioranza di centrodestra non frequenta la città e non parla con i cittadini sta tutta in quel verbo da loro usato “diranno che”. Questo conferma il loro non toccare con mano il pensiero dei cittadini.

Siamo dunque dinanzi ad una maggioranza che, oramai rintanata negli uffici comunali per far sì che la burocratizzazione della città vada avanti, ha perso – o forse non l’ha mai avuto – il contatto con la città.

Dal canto nostro, come esponenti del centrosinistra, possiamo invece affermare con certezza che il malcontento dei cittadini lo tocchiamo con mano, lo sentiamo con le nostre orecchie perché con loro dialoghiamo tutti i giorni.

Questa è la differenza tra il Centrosinistra e il centrodestra a San Salvo!

Quel centrosinistra che avrà certamente commesso errori ma che il centrodestra in otto anni non è riuscito a sanare perché privi di idee.

Quel centrodestra invece che è riuscito a realizzare opere – come già più volte ricordato – solo grazie al gran lavoro della precedente Giunta regionale a guida D’Alfonso, grazie all’ex assessore al Bilancio, allo Sport, alla Sanità, Silvio Paolucci e grazie al Governo Renzi a guida centrosinistra.

Senza fondi e finanziamenti regionali e statali l’amministrazione di centrodestra avrebbe portato “ZERO” alla città.

E questo lo sanno bene anche i cittadini di San Salvo che quando girano l’angolo vedono una città che sta cadendo a pezzi e una maggioranza incapace di amministrarla.

Basta guardare il suo stato manutentivo. Le strade sono diventate dei colabrodo, le palme a San Salvo Marina sono tutte morte. Il Sociale da fiore all’occhiello del Comprensorio è diventato fanalino di coda rispetto alle altre città. Per rivedere poi pulizia e decoro, e per riascoltare temi importanti quali Turismo e Sport dobbiamo tornare ai tempi in cui amministrava il Centrosinistra.

È vero, saranno le urne a dire il gradimento dei cittadini … verso però questa maggioranza inconcludente, superficiale  e che ha solo gettato fumo negli occhi dei cittadini.

Inoltre, il linguaggio usato dalle liste di maggioranza non ci appartiene affatto.

Il centrosinistra non ha MAI messo le mani sulla città. È evidente che anche il solo pensarci ha portato forse la maggioranza a farlo lei stessa. Ma questo modo di amministrare non appartiene di certo al centrosinistra.

Quel centrosinistra che noi oggi rappresentiamo e che negli anni passati è stato rappresentato da altri consentendo a  nonni, nipoti, figli, donne e uomini senza distinzioni di sesso, di razza, di estrazione sociale, di misurarsi e rappresentare onestamente e con dignità tutti, in consiglio comunale e non solo.

Un errore gravissimo del centrosinistra è costato caro alla Città perché ha portato alla guida un centrodestra che ha affossato San Salvo come mai accaduto prima.

Senza quell’errore politico la Magnacca avrebbe fatto opposizione a VITA.

Ma tra due anni tornerà, assieme alla sua maggioranza, a quel ruolo di opposizione se mai avrà la forza e il coraggio di candidarsi!

Marika Bolognese (Italia Viva)

Antonio Boschetti (Partito Democratico)

Gennaro Luciano (Partito Democratico)

Gianni Mariotti (Partito Democratico)

Fabio Orlando Travaglini (Più San Salvo)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.