Banner Top
Banner Top

Lotta all’abusivismo a San Salvo, sequestri in spiaggia

Il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, ha dato disposizione al comando della Polizia Locale di intensificare i controlli contro il commercio abusivo nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione denominato “Mare Legale”.

Da questa mattina gli agenti della Polizia Locale, coordinati dal responsabile del servizio Vincenzo Marchioli, hanno effettuati una serie di controlli che ha già dato i primi risultati con il recupero di centinaia di oggetti di dubbia provenienza quali occhiali, cappelli, costumi da bagno, gonfiabili e merce varia.  Gli ambulanti abusivi alla vista degli agenti si sono dati alla fuga.

«L’abusivismo commerciale – spiega il sindaco Magnacca – è una piaga sociale a danno dei commercianti che pagano le tasse e rappresentano un pericolo per la salute degli acquirenti in considerazione della dubbia provenienza dei prodotti e delle insufficienti informazioni sui materiali utilizzati nella produzione anche tenendo conto del periodo particolare che stiamo vivendo del dopo Covid-19 che impone rigidi protocolli di sicurezza che non possono essere rispettati a seconda della convenienza del momento».

In questa stagione estiva l’attività di controllo di “Mare Legale” proseguirà tutti i giorni direttamente in spiaggia e nelle strade di accesso a San Salvo Marina per un piano congiunto d’azione predisposto dagli assessori Fabio Raspa (Sicurezza) e Tonino Marcello (attività Produttive) anche tenendo conto di alcune indicazioni delle associazioni di categoria come la Confesercenti e la Confcommercio.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.