Banner Top
Banner Top

Carpineto Sinello, Wwf: “Fermate il taglio dei cipressi secolari”

Cipressi secolari abbattuti perché con le loro radici sollevano in alcuni punti le costruzioni in cemento. Succede a Carpineto Sinello dove il sindaco Antonio Colonna ha ordinato il taglio di 14 alberi del camposanto. Le motoseghe in azione hanno fatto scattare l’allarme e alcuni residenti si sono rivolti al Wwf Zona Frentana e Costa Teatina. L’associazione chiede di fermare lo scempio.

Sono alberi sani che hanno l’unica colpa di sollevare in alcuni punti le costruzioni in cemento a causa delle proprie radici“, commenta la presidente Fabrizia Arduini, “sono cipressi, che a 99 anni di vita non sono affatto senescenti, ma sono semplicemente maturi (sono specie plurisecolari che giungono facilmente ad una età di 2-300 anni, (ndc); inoltre non siamo in inverno, in cui potrebbe esserci pericolo di una loro caduta accidentale. Non riscontriamo l’urgenza degli abbattimenti per l’incolumità, in quanto potevano essere messi in sicurezza cordoli e pavimentazioni, invece che far sparire per sempre alberi simbolo anche della comunità locale“.

L’appello del Wwf è di “fermare subito l’abbattimento degli alberi secolari: si ravvisano diverse possibili violazioni alla normativa. In questo periodo non è possibile effettuare potature o abbattimenti degli alberi perché siamo ancora in periodo di nidificazione di diverse specie tutelate dalla n. 157 del 1992“.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.