Banner Top
Banner Top

Partecipano ad un funerale, ora sono contagiati

Ci sono anche tre vastesi (tutti appartenenti allo stesso nucleo familiare) che lo scorso 30 aprile hanno partecipato ad un rito funebre tenutosi a Campobasso da una comunità rom e a cui hanno partecipato una cinquantina di persone circa. I tre vastesi hanno cominciato ad accusare i sintomi del contagio a metà della settimana scorsa settimana e venerdì i tamponi hanno confermato la positività al Covid 19.

Le autorità sanitarie stanno ora cercando di verificare quanti residenti in Abruzzo hanno partecipato al funerale a Campobasso e nello stesso tempo quante persone sono venuti a contatto con la famiglia vastese positiva al Covid-19 in questi 10 giorni.

Con molta probabilità la trasferta in Molise è durata poco, giusto il tempo di manifestare il proprio cordoglio a parenti e amici. Ma si sa, bastano pochi minuti per contrarre il virus.

“Ecco perchè resta in vigore il divieto di assembramenti a Vasto come altrove”, fa sapere il sindaco di Vasto, Francesco Menna che continua “Mi appello dunque al senso di responsabilità dei cittadini. Chiedo a tutti di continuare a fare i sacrifici per poter uscire definitivamente dallo stato di emergenza”.

Stando a quanto raccontato dall’Ansa le persone contagiate si sarebbero recate solo sotto il condominio del defunto per le condoglianze alla famiglia senza recarsi poi al cimitero. Le persone si sarebbero abbracciate con la conseguenza (secondo la Questura di Campobasso) che 37 persone sono poi risultate positive.

Al momento non si sa quali saranno i provvedimenti che vorranno assumere le autorità preposte.

Paola Calvano

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.