Banner Top
Banner Top

Padre e figlio sorpresi con la droga, denunciati dai Carabinieri

Il primo maggio scorso, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti notano una macchina sfrecciare per le vie di Chieti Scalo: durante la perquisizione dell’autovettura trovano sotto il tappetino del conducente un involucro con 0,15 grammi di cocaina. E’ d’obbligo perquisire anche la casa dell’uomo e i carabinieri chiamano anche i colleghi del Nucleo Cinofili e della Stazione di Chieti Scalo in supporto.

Qui trovano anche il padre dell’uomo che reagisce in modo strano e quasi immediatamente cerca di guadagnare la porta del bagno con un pacchettino in mano. I militari riescono a bloccarlo mentre, dopo aver strappato la plastica con i denti, tentava di far sparire della sostanza bianca ingoiandola.

Per fortuna sono riusciti a fermarlo, forse salvando l’uomo da un sicuro ricovero in ospedale in quanto analizzando la parte recuperata, circa 7 grammi, la sostanza è risultata essere cocaina. Altri 1,90 grammi sono stati trovati in casa e per questo si pensa ad una punto di spaccio, in quanto il giovane fermato inizialmente, forse, stava andando a fare una consegna.

Intanto padre e figlio, Z.A. di 61 anni e Z.M. di 40 anni, entrambi di Chieti, sono stati denunciati in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre Z.M. è stato  anche denunciato perché si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento per constatare la guida sotto l’influenza di droga.

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.