Banner Top
Banner Top

Pilkington, Articolo Uno: “I lavoratori e le lavoratrici attendono risposte dalla Regione Abruzzo”

L’allarme lanciato dai sindacati in merito alla situazione che sta vivendo il gruppo Pilkington-NSG non deve rimanere inascoltato.

I lavoratori e le lavoratrici hanno diritto ad avere rassicurazioni, soprattutto coloro che lavorano sugli impianti FLOAT, i due forni dello stabilimento di San Salvo, e che continuano a portare avanti con grande sacrificio la produzione nonostante l’emergenza COVID-19.

Il rischio di risolvere il problema della produzione di “rottame”, ossia vetro prodotto e scartato che causa una grave perdita economica,conlo spegnimento dei FLOAT deve essere scongiurato perché potrebbe tradursi in gravi decisioni aziendali soprattutto a danno dei lavoratori e delle lavoratrici.

Gli stessi che con i loro sacrifici hanno ottenuto le decine di milioni di investimenti confluiti nell’ultimo piano industriale.

Ci auguriamo che la Regione Abruzzo, che senza ragioni ha escluso le Organizzazioni Sindacali Regionali dal confronto sulle manovre economiche inserite nel “Cura Abruzzo”, si adoperi per destinare le risorse previste dal Governo Nazionale tenendo conto delle reali esigenze delle aziende del nostro territorio.

In questo momento di crisi non c’è spazio per i personalismi e azioni campanilistiche che spesso caratterizzano la politica di questo governo regionale.

Articolo Uno Vasto

Il Coordinatore – Francesco del Viscio

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.