Banner Top
Banner Top

Pietro Iacovitti alle figlie: “Grazie per essere state vicine a vostra madre”

Cara Elvira, cara Veronica,

qualche settimana fa la vita ci ha messo di fronte ad una prova durissima come la perdita della mia amata moglie, della vostra amata mamma Rosalba al termine di una lunga, difficile, battaglia.

Un momento di grande dolore che non dimenticheremo mai, una mancanza con la quale dobbiamo imparare a convivere.

E lo faremo con quell’amore e quella condivisione che ci ha unito in questi mesi, in questi anni. Ancora una volta, semmai ce ne fosse stato bisogno, ho potuto toccare con mano cosa significhi avere una famiglia attorno, avere delle figlie che sacrificano il proprio tempo, il proprio spazio, le proprie esigenze per stare vicino giorno e notte alla propria madre.

E se ho scritto queste poche righe ho voluto farlo per testimoniare quanto il bene possa essere profondo e vitale anche in un momento di così grande dolore, quanto la vostra vicinanza, il vostro calore, il vostro affetto abbiano significato per la vostra amata mamma e per me.

Dal profondo del mio cuore, a voi va il mio grazie per esserle state così vicine, per quanto avete saputo donarci, per essere quello che siete, persone di cui essere orgogliosi e fieri, e sono certo che vostra madre, che da lassù ci osserva, provi gli stessi sentimenti che ho inteso testimoniare con questa mia breve.

Un ultimo pensiero voglio dedicarlo anche a Fabrizio ed Alessandro; anche a loro, che hanno saputo sostenervi ed affiancarvi in ogni momento di questo doloroso cammino, va il mio affettuoso grazie.

Un abbraccio.

Il vostro papà.

Pietro

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.