Banner Top
Banner Top

Gli esercenti cinesi: “Abbiamo deciso di chiudere momentaneamente per prudenza e rispetto dei nostri clienti”

A margine di quanto l’Italia e il mondo intero stanno vivendo relativamente alla epidemia del Corona virus, forse da parte nostra c’è ancora molto da imparare dalla comunità cinese che vive, rispetta e condivide la nostra cultura. La quale, memore di quanto la Cina, con decisione e sforzi enormi ha fatto limitando le sofferenze e le morti causate dalla epidemia arrivando a salvare migliaia di vite.
Preoccupata che forse in Italia si sta affrontando con sufficienza e non aggredendo adeguatamente il diffondersi del virus, – ma lasciamo agli esperti tali disquisizioni -, ha deciso, sponte sua, di sospendere momentaneamente, nelle nostre zone, la loro attività per evitare il diffondersi del virus attraverso l’incontro di persone anche tramite i loro esercizi. A scanso di interpretazioni e pettegolezzi che finiscono per creare confusione e ridicoli dicerie sulla loro fuga dall’Italia, abbiamo ricevuto la seguente dichiarazione che volentieri pubblichiamo.
Gentile direttore, noi Comunità Cinese di Vasto e San Salvo, con questa nostra e con preghiera di pubblicazione, vogliamo spiegare quanto teniamo e rispettiamo il territorio in cui viviamo e nel quale abbiamo deciso di vivere condividendone finanche la storia. Abbiamo scelto di chiudere in questo periodo i nostri negozi. Lo abbiamo fatto  per prudenza e rispetto dei nostri clienti. La stessa decisione è stata presa dai cinesi in gran parte d’Italia. Essi, i cinesi, sono persone laboriose.
Infatti siamo a servizio della gente tutti i giorni, per 365 giorni l’anno. Sì, è vero, il primo focolaio di Corona virus e i primi a subirne le conseguenze è stata la Cina. La Stessa combatte il virus dalla fine di dicembre dello scorso anno chiedendo ai propri cittadini, 1,4 miliardi di persone, di fare la quarantena chiusa in casa per più di un mese. Ora il virus, possiamo dire, è stato quasi debellato.
Molti medici e infermieri hanno sacrificato la loro vita e molte le vite innocenti che sono venute meno. Ora che il virus è fuori controllo in Italia, abbiamo paura e credo che anche molti italiani siano nel panico.  In Italia quasi tutti i negozi sono ancora aperti e siamo preoccupati per la vostra e la salute di tutti. Questo virus non è una semplice influenza. Se fosse solo influenza in Cina non sarebbero morte tante persone. Fino ad oggi in Italia solo qualche cinese è stato contagiato. Forse perché i cinesi in Italia hanno ridotto la possibilità di uscire di casa. Viviamo in questa terra e amiamo questo paese tanto quanto voi italiani. Di fronte al virus, non vogliamo aggiungere alcun problema alla società. Pregando Dio non vogliamo davvero che la tragedia si ripeta. Siamo disposti a sacrificare la nostra libertà, a sacrificare il nostro lavoro, restare in casa e fare la quarantena. Speriamo che sempre più persone comprendano che il minore contatto tra individui possa ridurre il rischio di contagio. Speriamo, ci auguriamo che l’Italia possa superare questo momentaccio e le difficoltà conseguenti il prima possibile. Coraggio Italia!
Lettera firmata
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.