Banner Top
Banner Top

MDB Fossacesia e i cingolati per agricoltura a guida autonoma made in Abruzzo

Alla sua IV edizione l’iniziativa dell’Università dell’Aquila pianificata attraverso il DIIIE – il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’ Informazione di Economia: il Corso Professionalizzante “In fabbrica con le imprese manifatturiere”, rivolto agli studenti dell’ateneo. Organizzatori i proff. Anatone, Beomonte Zobel, Carapellucci. Lunedì 2 marzo è intervenuta sul tema “Tractors” la MDB di Fossacesia, che ha illustrato i suoi “Cingolati per agricoltura a guida autonoma made in Abruzzo” di taratura internazionale.

L’incontro si è svolto in due fasi: la prima dedicata alla storia dell’azienda, narrata dal leader indiscusso Mario Di Biase; la seconda agli sviluppi tecnologici della stessa illustrati da Marco, primo collaboratore del padre Mario. I giovani studenti hanno potuto finalmente toccare con mano cosa vuol dire fare azienda e gestirla sin dalla nascita. L’imprenditore, dice Mario, è un “visionario”: un visionario che concretizza e realizza. Un talentuoso che vive e opera nel e per il sociale. Un creativo senza interessi economici, ma che di economia deve interessarsi. È un generoso; il lavoro è rigoroso e preciso, la puntualità nelle consegne fondamentale. Sacrifici. Rinunce. “La vocazione del fare impresa!”. Una vocazione da perseguire con passione, osservazione, e umiltà. Non basta l’idea illuminante: bisogna realizzarla. Le notti insonni. La scelta delle maestranze. Le crisi. Gli scoramenti. Ma anche i successi, che tutto fanno dimenticare e ridanno forza e fiducia. Il tutto nel rispetto estremo della clientela che non è “mucca da mungere”, bensì il primo patrimonio di un’azienda, che deve saperne percepire e soddisfare le esigenze. Il tutto magistralmente raccontato da Mario in modo breve ma con tale intensità e trasporto che l’assemblea ne segue la prolusione con attenzione viva e partecipazione intensa. La seconda parte arricchisce questa storia di dettagli: lo sviluppo tecnologico della azienda MDB che, partita dal nulla, cresce nella costruzione di carretti agricoli, attraverso i muletti e la collaborazione con le grosse aziende petrolifere con i suoi “Estrattori di fasce tubieri”. Fino a vantare, oggi, un prodotto qualificato e d’avanguardia che si impone all’attenzione del mondo intero: i “Green Climber”, trattori radiocomandati e a guida satellitare. Fino alla fine la presentazione, le parole e le slide hanno calamitato la curiosità dei cento e più giovani presenti. “ Gli studenti, purtroppo, non sono mai stati in un’azienda e ne hanno solamente una visione teorica. L’impresa, infatti, non è solo un fatto commerciale, bensì è storia vissuta, fatta di alti e bassi, in cui l’obiettivo raggiunto è sempre un inizio per ulteriori sviluppi, un continuo ricominciare. È determinazione” sottolinea il prof. Zobel, gratificato dal successo dell’incontro. E ancora: “ Il rischio degli stereotipi! Il rincorrere l’estero! Il rischio di non avere la consapevolezza della realtà locale. Si può fare! Anche sul posto si possono inseguire il gusto estetico, la tecnica, l’innovazione. I sogni!“ conclude il professore.

Nicola Valerio

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.