Banner Top
Banner Top

Fondi per il porto di Vasto, soddisfatta l’associazione O.A.SI.

L’Associazione O.A.SI. “Occupazione, Ambiente, Sviluppo Industriale”, esprime piena soddisfazione per l’annuncio del presidente della Giunta Regionale d’Abruzzo, Marco Marsilio, in merito al finanziamento di 12 milioni di € a favore del porto di Vasto. Va detto, per inciso, che l’ultimo investimento regionale, di una certa importanza,  risale al 2003, con un importo di 8 milioni di €. Va dato atto al Governatore che, a dodici mesi dall’impegno assunto in campagna elettorale, è riuscito nell’intento di avviare un nuovo corso per lo scalo marittimo di Punta Penna.

Con lo stanziamento dei fondi, per la copertura dei nuovi investimenti, si potranno realizzare quei lavori necessari e indicati dal Piano Regolatore che, da subito, garantiranno uno sviluppo dei traffici, una maggiore sicurezza e un collegamento intermodale: ferro, gomma, mare. Si tratta di un primo passo verso il potenziamento di una struttura  con enormi potenzialità, grazie alle caratteristiche dei suoi fondali, dove all’imboccatura vanta un pescaggio di 18 metri e nel bacino, una profondità media di 12. Peculiarità non comuni tra i porti dell’Adriatico, caratterizzati da fondali bassi e sabbiosi. La delibera di Giunta consentirà l’allungamento del molo di sopraflutto di circa 250 m (indispensabile per la sicurezza del porto ), la riduzione del pennello di levante di circa 25 metri e del molo martello di circa 30 metri (consentendo la manovrabilità nel bacino a navi fino a 190 metri di lunghezza), l’allargamento della banchina di levante di circa 25 metri (necessaria in relazione agli spazi che saranno occupati dallo snodo ferroviario) e l’avvio del dragaggio. La realizzazione di tali  opere consentirà al porto di Vasto anche di non perdere l’investimento dalle RFI, con 15 milioni di euro, per la messa in opera del binario di collegamento tra lo scalo e la rete ferroviaria. I lavori previsti renderanno il porto veramente funzionale per l’intero tessuto imprenditoriale e produttivo a cavallo tra la Val Di Sangro, Termoli e l’alta Puglia.

Un ringraziamento, per l’impegno dimostrato, a tutti i componenti la Giunta regionale ai consiglieri, Manuele Marcovecchio e Sabrina Bocchino , al delegato ai trasporti d’annuntiis e, al capo della segreteria del presidente, Etel Sigismondi.

A proposito del lavoro profuso dai consiglieri regionali, espressione del nostro territorio, ci corre l’obbligo di ringraziare Manuele Marcovecchio, per aver promosso la legge di riordino della VInca (Valutazione di incidenza ambientale). Nel corso dell’ultima seduta dell’assise regionale, infatti, è stata approvata la norma che modifica l’articolo 46-bis della Legge regionale 112/1998 e attribuisce alla Regione, in via esclusiva, la funzione di esprimere pareri in merito alla VIncA. Un provvedimento che ristabilisce ordine a tutto l’iter che avrà, così, un unico Ente competente dell’istruttoria.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.