Banner Top
Banner Top

Da Vasto a Campomarino un unico mare, un unico litorale

“Un unico mare, un unico litorale, un unico golfo naturale che partendo da Vasto, attraversando San Salvo, Montenero di Bisaccia, Petacciato, Termoli ci unisce a Campomarino bagnati dal mare Adriatico. Comprendo e sono vicina al Comitato San Timoteo e al suo presidente Nicola Felice per questa scelta di voler unirsi all’Abruzzo”. A dichiararlo il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca nel commentare l’iniziativa del comitato promotore di una raccolta di firme per chiedere ai rispettivi consigli comunali dei quattro comuni costieri molisani di deliberare la richiesta di referendum popolare.

“Una unione che però non deve partire come una rivalsa verso presunti servizi non ottenuti – evidenzia il sindaco Tiziana Magnacca – ma come una scelta di vita e di prospettive future perché insieme si può lavorare per raggiungere nuovi traguardi in diversi settori. Mi riferisco, in particolare, a quello turismo, industriale, agricolo, portuale, sanitario e dei servizi costruendo assieme attività sinergiche, perché siamo realtà complementari l’una alle altre, con una storia comune”.

Il sindaco di San Salvo nelle prossime ore prenderà contatto con il presidente Nicole Felice del Comitato San Timoteo di Termoli per conoscere nei dettagli l’iter seguito per quella che appare una iniziativa popolare che merita la massima considerazione.

Ma ancor di più il sindaco di San Salvo evidenzia “il valore da cui non si può prescindere della Città di Termoli con la sua storia e il suo ruolo economico e sociale per l’intera fascia adriatica. Ma è un percorso che si deve avviare nel rispetto della volontà dei cittadini dei quali in particolare noi sindaci della parte più meridionale dell’Abruzzo devono tenere conto per una sensibilità dalle quali un amministratore locale non può prescindere”. 

“Ritengo che il confronto e l’ascolto dei cittadini meritino sempre la massima considerazione – conclude Tiziana Magnacca –  ancor più quando sono in gioco aspetti così importanti come la programmazione di un territorio che ha interessi comuni di buon vicinato”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.