Banner Top
Banner Top

Pubblicato il bando di mobilità per il dirigente del III settore, parte della minoranza: “Confermati i dubbi”

È stato pubblicato, con determina dirigenziale numero 34 del 3 febbraio, il bando di mobilità per la dirigenza del terzo settore del Comune di Vasto, quello comprendente i lavori pubblici. A riguardo bisogna fare due osservazioni:

In primo luogo la amministrazione comunale, con i suoi soliti tempi da lumaca, ha confermato la validità dei legittimi dubbi di questa minoranza, che ha sostenuto, a più riprese, che un settore non poteva essere affidato a un dirigente a staff del sindaco, secondo l’art. 110 comma 2 del Tuel. Avevamo infatti contestato la nomina a dirigente dei lavori pubblici del dirigente a staff, avvocato Luca Mastrangelo, con valide argomentazioni giuridiche, ma la maggioranza Menna aveva rigettato in consiglio le nostre obiezioni con pochissimi voti di scarto. Ora l’uscita del bando del 3 febbraio conferma la validità delle nostre posizioni, tra l’altro avallate dalla mancata firma del decreto di nomina di Mastrangelo da parte dell’ex segretario comunale, dottoressa Erspamer.

In secondo luogo, l’uscita del bando firmato dal dottor Toma, per la copertura del posto da dirigente del III settore, conferma tutte le prassi sbagliate in vigore nel nostro comune: il bando è stato pubblicato infatti, come sempre, alla chetichella. Avviso pubblicato – come al solito – solo sulla confusissima pagina “concorsi” del sito istituzionale, sempre più confusa e inadeguata anche dal punto di vista grafico. Non una riga sulla home page del sito comunale, non una qualsiasi altra forma di pubblicità (giornali, comunicati stampa, internet, ecc). Il solito bando seminascosto, che caratterizza le procedure di concorso del nostro comune e in particolare quelle di mobilità, confermate dal fatto che il 90% delle mobilità di questi anni siano andate deserte. Anche se non siamo in grado di essere più precisi perché la amministrazione Menna non pubblica i verbali delle commissioni di concorso e di mobilità sul sito “amministrazione trasparente” come secondo noi dovrebbe fare.

Non vorremmo che il mancato risalto al bando da dirigente del settore lavori pubblici sottintendesse la volontà di lasciare immutato lo status quo, sperando che la procedura vada deserta. Ci doliamo del fatto che – ancora una volta – sia stata questa minoranza a dovere informare il pubblico di un concorso in essere  e continueremo a batterci per le nostre storiche battaglie di meritocrazia e partecipazione, nella speranza che ci sia una netta inversione di rotta, in particolare modo nei campi della organizzazione dei settori, della gestione e selezione del personale e della trasparenza amministrativa.

Così in una nota i cinque consiglieri del centrodestra d’Elisa, Prospero, Suriani, Laudazi e Giangiacomo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.