Banner Top
Banner Top

Uccise la moglie, nuova perizia su Giannichi

E’ arrivato il tempo delle valutazione delle prove per l’omicidio di Lucia Ciarelli, la 65enne uccisa a bastonate dopo una discussione dal marito, il 68enne Domenico Giannichi lo scorso 29 novembre. L’avvocato di Giannichi, il penalista Alberto Paone ha sempre sostenuto la fragilità psicologica del suo cliente, aggravata da una delicata patologia.

In un mese ha raccolto il materiale utile e necessario a dimostrare la fondatezza della propria tesi e ha anche contattato un esperto per una nuova eventuale perizia più approfondita. Nei prossimi giorni deciderà se chiedere una perizia di parte o un incidente probatorio.

Subito dopo l’omicidio la difesa dell’indagato parlò anche di tragico epilogo dovuto ad un eccesso di difesa. Secondo la difesa, Giannichi sarebbe stato violento perché anche lui si sarebbe trovato in uno stato di pericolo. Avrebbe dunque agito per difesa.

Giannichi sarebbe stato infatti preso a morsi e ferito al naso tant’è che prima dell’arresto venne medicato nell’ospedale di Lanciano. Ferite che sono state rilevate anche dal medico legale Christian D’Ovidio nel carcere di Torre Sinello.

Al netto di ciò, i carabinieri dal canto loro hanno acquisito dalla casa dei due coniugi (tuttora sotto sequestro) le immagini della videosorveglianza con la speranza che le stesse possano aver ripreso la coppia prima del tragico epilogo.

Dopo aver acquisito il materiale prodotto dagli investigatori e dalla difesa, toccherà poi al giudice il compito di valutare le condizioni psicologiche dell’accusato e se nell’omicidio è configurabile o meno una reazione di difesa del marito.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.