Banner Top
Banner Top

Laudazi: “Sul randagismo felino occorre un regolamento”

In data odierna abbiamo inteso presentare una mozione ex art 57 del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale di Vasto, al fine di sollecitare opportuni interventi a sostegno del randagismo felino per finalità igienico sanitarie e per indirizzare altre  altre norme sulle colonie feline vastesi.

Con tale mozione si intende intervenire a proporre il varo di  una attività  regolamentare a sostegno  della risoluzione del  randagismo felino  esistente in città  al fine di ridurre gli inconvenienti – quotidianamente evidenziati – di natura igienico sanitaria ed assistenziale e le liti  che si verificano all’interno di numerosi  condomini , nella gestione delle colonie feline, tra i volontari che accudiscono i gatti ( csd gattare ) ed i condomini dissenzienti o maldisposti alla tolleranza .

Ricordiamo che in Italia  esistono già  diverse disposizioni normative sulla tutela dei gatti che vivono in libertà , sempre confermate  con svariate sentenze in sede giuridica ,  ma che tali norme non sono molto conosciute e non vengono applicate come sarebbe opportuno .

In realtà esiste una legge nazionale che  fin dagli anni 90 ( Lex 281/91) prevede  “ il divieto per chiunque di maltrattare i gatti che vivono in libertà, che questi siano sterilizzati dall’autorità sanitaria competente e riammessi nel loro gruppo , potendo essere soppressi solo in caso di malattie incurabili “.

Per queste ragioni , il Sindaco , gli Enti , i volontari e le associazioni protezioniste , possono  – di intesa con la Asl competente  – , avere in gestione le colonie dei gatti  che vivono in libertà, assicurandone la cura della salute  e le condizioni di sopravvivenza , magari sterilizzandoli al fine controllare il numero dei pelosi appartenenti ad una colonia .

Molto spessso , però, solo i volontari delle colonie  si assumono , in proprio ,il totale onere economico della sterilizzazione , della cura e della gestione dei mici senza riuscire ad ottenere  la tutela che , per legge, la pubblica amministrazione dovrebbe assicurare .

I diritti dei gatti , cioè, vengono  quasi sempre sottovalutati, lasciando alle “gattare” un onere  benemerito , ma oltremodo gravoso  e sostenuto a spese del proprio lavoro e delle proprie famiglie.

La assenza nella nostra Città , di un gattile sanitario o di spazi dedicati , rende ancor più problematica la sollevata questione  e tale disagio , non trova nemmeno sollievo nelle leggi della Regione Abruzzo  e non viene  nemmeno ridotto ,a causa della assenza di un apposito Regolamento Comunale , che molte città hanno provveduto ad approvare  ( vedi  ad es.Roma ).

Si rende necessario intervenire con urgenza  con la approvazione di un atto amministrativo .

La presente attività di stimolo e di impulso potrebbe  quindi , se approvata , consentire di affrontare e attenuare uno dei tanti problemi amministrativi e tecnici contingenti e che ostacolano il decollo  della  efficienza dei servizi pubblici  della nostra Città.

Abbiamo proposto al consiglio comunale :

  • Di fornire ai competenti uffici comunali l’indirizzo di  predisporre una specifica  proposta di regolamento comunale tipo per il controllo del randagismo felino e per  la  gestione delle colonie feline comunali , recependo le discipline nazionali e regionali del settore ;
  • Di i istituire – nelle more della approvazione del precisato Regolamento Comunale , di intesa con i Servizi Veterinari della competente Asl n. 2 Lanciano-Chieti-Vasto – , un apposito Registro delle colonie feline censite in città , con la relativa accertata consistenza  numerica dei randagi,  distinti per sesso  ed il relativo elenco delle associazioni e/o del volontari che se ne prendono  cura .
  • Di prevedere nel redigendo progetto per la costruzione del nuovo Canile Comunale , la realizzazione di una apposita Sezione gattile .
  • Di individuare 2 aree pubbliche da destinarsi alla sosta ed allo sgambamento gattile, provvedendo alla redazione di un progetto preliminare per la eventuale  relativa realizzazione , previa successiva acquisizione dei necessari finanziamenti .
  • Di stabilire – in via transitoria – la erogazione , a richiesta , di un sostegno economico annuale , a mezzo contributo , ed a favore dei responsabili di cui al precedente  punto 3)  , per la opera prestata nel controllo del randagismo felino,  a vantaggio della collettività , utilizzabile per la rendicontata attività di sterilizzazione non coperta dall’intervento pubblico  e per l’acquisto di presidi igienicosanitari e di alimentazione destinata ai componenti della colonia felina , attivando i relativi stanziamenti  sul Bilancio del prossimo esercizio finanziario.
  • Di trasmettere il presente atto alla ASL N 2 , Servizio Medicina Veterinaria , Via Marco  Polo – 66054 Vasto , per i provvedimenti di competenza .

                                                                                                     Il Nuovo Faro

                                                                                               Il Capogruppo consiliare

                                                                                            Dott. Ing. Edmondo Laudazi

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.