Banner Top
Banner Top

Vasto Marina, i commercianti dettano l’agenda

L’inaugurazione del tratto vastese della Via Verde, trecento nuovi posti auto, la variante alla Statale 16, il raddoppio della linea delle acque bianche e la valorizzazione delle due riserve  naturali presenti sul territorio. E’ lungo l’elenco delle opere e delle iniziative che il Consorzio “Vivere Vasto Marina”si augura vadano in porto nel 2020, anno che dovrebbe segnare, secondo il sodalizio, il rilancio del turismo in città.

Il nostro augurio per il 2020 è nutrito di molte speranze”, scrivono gli operatori, “un anno in cui vorremmo che venisse inaugurato il tratto vastese della pista ciclabile,  principale attrattore turistico, ma anche un anno in cui bisognerebbe individuare urgentemente un terreno utile a restituire i 300 posti auto che la pista  ciclabile ha sottratto a Vasto Marina, e che sono indispensabili per non far scendere le presenze nella zona rivierasca. Ci auguriamo  anche il via ai lavori di un’opera strategica come la variante alla Statale 16, che la nostra città attende da troppi anni, senza alterare e deturpare il territorio”.Il pensiero di operatori ed esercenti aderenti al sodalizio và alle tante criticità della Marina, come gli allagamenti, “un problema che potrebbe essere risolto con l’appalto per il raddoppio della linea delle acque bianche”.

Tra i desiderata del Consorzio ci sono anche la riqualificazione dell’area della statua della Bagnante, il potenziamento dei punti di accesso della nostra città, la valorizzazione delle riserve naturali di Vasto Marina e di Punta Aderci  “per poter intercettare quel target di turisti sensibili all’ambiente ed alle esperienze escursionistiche”.

Gli operatori auspicano che il  2020 sia anche l’anno “in cui progettare e trovare risorse, siano esse ministeriali o regionali, per effettuare interventi che il nostro acquedotto richiede, perché con la carenza di acqua che stiamo vivendo negli  ultimi anni è assolutamente inutile ragionare su promozione turistica e turismo in generale”.

Da parte sua il Consorzio annuncia il proprio impegno e si augura un 2020 con “meno contrapposizioni partitiche e maggiore collaborazione da parte di tutti per uscire dall’oblio in cui il nostro territorio versa.

Ci auguriamo di lavorare insieme ai vari enti di per una Vasto Marina più bella e “green”,  consapevoli che oggi un turista è attratto dalla bellezza, sostenibilità ambientale e fruibilità dei luoghi”.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.