Banner Top
Banner Top

Maria Amato: “Rosy Bindi ha dato una grande lezione”

Si è svolto ieri sera a Vasto presso la Società Operaia, il convegno “La sanità che vogliamo” introdotto dalla Dott.ssa Maria Amato, moderato da Lilli Mandara e con la presenza di Rosy Bindi.

“Ieri sera – fa sapere la Dott.ssa Amato – Rosy mi ha dato una grande lezione, a me e a tutti i presenti. Quando costruisci un incontro perché la gente partecipi devi avere la disponibilità all’ascolto. Le domande che abbiamo chiesto dal pubblico non hanno avuto bisogno di sollecitazioni, sono arrivate, alcune un mimetizzate in interventi più o meno lunghi, quelli che io chiamo la tentazione del comizio. E Rosy ha risposto alla mia ansia, a qualche borbottio con un serafico “io stasera resto a Vasto”. Ascoltare e ascoltarsi”.
“Tutto gira intorno all’Art 32 e allo stile chiaro e asciutto della Costituzione, dove ogni parola ha un peso: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.[…]”  Il diritto alla salute è il solo ad essere definito per Costituzione un diritto fondamentale della persona e non può essere tutelato in base alla disponibilità delle risorse. Va tutelato e basta. Le regole ci sono, ancora valide, in parte da contestualizzare ma vanno applicate. Lo stato dei conti non può avere come soluzione i privati, nei servizi, nei project, nelle esternalizzazione.  Tutto ciò che è Livello Essenziale di Assistenza è in mano pubblica. 
Gli scandali, la corruzione, la clientela, i disservizi, le lungaggini ci portano a pensare “fuori la politica dalla sanità” con quel perenne equivoco della politica con la p minuscola o maiuscola. Non c’è posto per le minuscole quando si tratta di salute: “fuori la cattiva politica dalla sanità, ma più politica buona dentro la sanità. Se non è Politica il diritto alla salute, cosa lo è?  Se mi dite fuori la politica clientelare, allora sono d’accordo. Ma guai se la politica non si occupasse della salute!”
“Mentre parlava Margherita Miotto spiegando cos’è il Progetto di Finanza, a chi conviene e perché, mi sono tornati in mente i momenti in cui tra l’Aula e la Commissione, la sua generosità e la competenza mi hanno consentito di comprendere pezzi di sistema sanitario complessi, il mondo dei farmaci, le pieghe nebulose del SSN dove bisogna andare a guardare perché tutto sia realmente trasparente.
Il SSN pubblico e universale una creatura da proteggere, anche con la mobilitazione popolare, non pezzi di sistema, il mio reparto, il mio ospedale, il mio territorio, ma il principio per cui la salute è diritto dell’individuo, interesse della collettività, e solidaristico perché deve garantire gli indigenti”.
“Lilli Mandara sicura su temi che le appartengono, il garbo graffiante di Maperò, la pazienza del moderare. Qualcuno ha detto che ci vuole coraggio a dire che non si può essere editori e imprenditori della sanità, che è un conflitto di interesse enorme, che la comunicazione rischia di essere usata come leva per il proprio tornaconto: non ci vuole coraggio, basta amare la verità ed essere liberi”.
“Era la prima uscita della associazione salutedirittofondamentale, associazione ci ha tenuto a sottolinearlo Rosy Bindi, non fondazione, proprio per essere indipendenti”.
“A vedere la foto del tavolo,  mi rendo conto di non aver rispettato l’equilibrio di genere. E infine questa sala è bella, della capienza giusta per incontri partecipati, con costi possibili, attrezzata, mi lascia sempre il senso di colpa per aver lasciato fuori chi fa le scale con difficoltà”.
  • 79378834_10216254456934625_1397769197785710592_n
  • 79361405_10216254455814597_3410950150447693824_n
  • 78896113_10216254456694619_5542508476325953536_n
 
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.