Banner Top
Banner Top

“Women in Love”, a Cupello serate di passioni e teatro

Una rassegna pensata per aggregare, un percorso tutto al femminile che l’amministrazione ha voluto fortemente. Sabato 23 novembre da l’avvio alla nostra rassegna lo spettacolo “Matrimonio no grazie” liberamente ispirato alle “Intellettuali” di Moliere a cura della compagnia “Il vello d’oro” con Cristina Angiuli ed Isabella Careggia.

Spettacolo godibile e brillante, del grande Moliere c’è tutta la maestria nel creare equivoci e malintesi. Le due attrici pugliesi portano in scena la loro bravura affinata da anni di frequentazione dei palcoscenici di tutta l’Italia, la loro verve comica è supportata da un dialetto,quello barese, ricco di suoni e rimandi comici.

14 dicembre
“Richiesta di amicizia” di e con Margherita D’Onofrio. Isabella è una donna dinamica, moderna e… molto social!!! Casualmente si ritrova a scambiarsi dei messaggi su facebook con uno sconosciuto. Dapprima il contatto sembra essere molto superficiale, come spesso accade negli scambi attraverso social network, pian piano però le chat tra i due diventano sempre più assidue a tal punto da diventarne dipendenti: tra essi si instaura un rapporto intimo e profondo, pur essendo sempre e solo virtuale, ma una rivelazione finale sconvolgerà la situazione e la metterà di fronte alla precarietà dei  apporti virtuali. Per chi usa facebook, il titolo “Richiesta di amicizia” suona familiare. Ma la storia non si ferma alla semplice amicizia, come spesso accade, in quest’epoca così altamente tecnologica dove si assiste al fenomeno degli “amori virtuali”, si verifica un innamoramento on-line. In maniera intensa e improvvisa i due scoprono di sentirsi simili senza nemmeno conoscersi.

11 gennaio
“Io ti cielo” Tormenti d’amore di Frida Kalo con Annalisa Mincone regia Giuliana Antenucci.

Frida Kahlo è sicuramente una delle artiste più importanti e rappresentative del XX° secolo. Molto amata non solo per le sue bellissime opere d’arte e il suo stile rivoluzionario, ma anche per quella che è stata la sua storia personale  ontraddistinta da periodi di particolari sofferenze. Questa artista messicana ha vissuto un amore molto travagliato con Diego Rivera, al quale sono dedicate la maggior parte dei suoi pensieri e delle sue lettere d’amore. “Vorrei darti tutto quello che non hai mai avuto, e neppure così sapresti quanto è meraviglioso amarti. È lecito inventare verbi nuovi? Voglio
regalartene uno: “io ti cielo”, così che le mie ali possano distendersi smisuratamente, per amarti senza confini. Da quando mi sono innamorata di te, ogni cosa si è trasformata ed è talmente piena di bellezza… L’amore è come un profumo, come una corrente, come la pioggia. Sai, cielo mio, tu sei come la pioggia e io, come la terra, ti ricevo e accolgo”.ù

Questo spettacolo è rielaborato attorno al monologo “Frida Kalo”

Questo spettacolo è rielaborato attorno al monologo “Frida Kalo” di Mauro Monni nel suo spettacolo “A proposito di donne”

25 gennaio
“Il mondo di Carinta” di e con Maria Naccarella – menzione speciale della giuria a “Tu si che vali” edizione 2019
Il 18 e 19 Agosto in P.zza Garibaldi a Cupello durante la manifestazione “Tu si che vali” abbiamo tutti riso ai monologhi di Maria Carinta Naccarella, tanto da meritarsi la menzione speciale da parte della giuria del premio. Un talento comico innato, dei tempi comici affinati nella sua vita di tranquilla donna di Casoli. Molti rimandi al nostro dialetto abruzzese troppe volte ritenuto a torto lingua troppo dura e ostica e quindi inadatta a far sorridere. “Il mondo di Carinta” è un omaggio all’Abruzzo è un canto di gioia, un invito a prendersi con leggerezza.

8 febbraio
“Mi chiamo Filumena Marturano” con Maria Cristina Stumpo in collaborazione con la scuola di recitazione del teatro  Marrucino. Un’attrice di origini napoletane con la napoletanità nel sangue e l’amore per Eduardo Di Filippo che sprizza da tutte le sue cellule, porta in scena questo personalissimo punto di vista del personaggio di Filumena Marturano. Racconterà le vicissitudini tutto in prima persona, sarà la confessione di un personaggio che è stato interpretato dalle più grandi attrici del teatro italiano La commedia scritta originariamente da De Filippo per la sorella Titina, in seguito fu interpretata da Regina Bianchi, Pupella Maggio, Valeria Moriconi, Isa Danieli, Lina Sastri, Mariangela Melato e nel
film da Sofia Loren. In questo allestimento vedremo l’attrice senza interferenze, nella sua vera essenza di donna lottatrice che non si arrende mai.

21 febbraio
“Degli amori e dei lamenti” Percorso tragicomico di una donna con Iolanda Giuggia e Sara Ridolfi. Due giovani attrice in un’analisi lucida e ironica sulla quotidianità del vivere al femminile. I testi sono di grandi autori come Nicolaj e Benni.
“Grazie all’umorismo siamo meno schiacciati dalle vicissitudini della vita” diceva Charlie Chaplin, ma questo anche grazie a una comicità intelligente che fa pensare, questo è ciò che si propongono le artiste protagoniste dello spettacolo.

21 marzo
” Amleto in gran finale” a cura della compagnia “Menadi e Satiri. Rivisitazione dell’Amleto in salsa piccante di Aldo Nicolaj, Una commedia noir gustosa e nuova, basata sull’Amleto di Shakespeare. La storia è ambientata nella cucina del Castello di Elsinore, dove il cuoco Froggy, la moglie Cathy, la loro figlia Inge (personaggi di pura fantasia) fra un piatto e l’altro ricostruiscono e vivono la storia di Amleto. I servi prendono per mano il pubblico e lo portano tra le stanze del castello, soprattutto tra pentole e fornelli, narrando a modo loro questo classico della drammaturgia. Una lettura goliardica e scanzonata, in grado di farci apprezzare Amleto come non l’abbiamo mai potuto gustare. Il gioco teatrale si snoda in bilico tra realtà e finzione, dramma e commedia, amore e morte, vita e sogno.

Gli spettacoli saranno tutti alle ore 21,00 e tutti ad INGRESSO GRATUITO

  • Giuliana Antenucci
  • Giulina Antenucci

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.