Banner Top
Banner Top

Spunta un progetto per l’autoporto di San Salvo

E’ da 11 anni il simbolo del degrado e dell’abbandono, ma ora che pare che la Regione abbia deciso di mettere fine a questo “luogo” triste e sporco costato 12 milioni di euro. Parliamo dell’autoporto di San Salvo insozzato da senza tetto, abusivi e malavitosi e più volte al centro di proteste e appelli.

Vista la sua posizione strategica l’autoporto avrebbe dovuto costituire una infrastruttura nevralgica a sostegno e supporto della crescita e dello sviluppo economico del comprensorio Vastese. E dopo 11 anni il consigliere regionale della Lega, Manuele Marcovecchio sta valutando la fattibilità di un progetto che dovrebbe recuperare la struttura e l’intera zona in cui è stato realizzato.

SDono in tanti ad augurarsi che il progetto vada a buon fine, in primis industriali e pendolari. Ovviamente oggi il vecchio progetto, risalente a 20 anni fa, è ormai superato. E il progetto che il consigliere regionale Marcovecchio sta valutando con il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca, è più adeguato ai tempi e alle necessità del territorio.

La speranza ora è che la Regione raggiunga questa volta l’obiettivo e permetta l’utilizzo di una costosa opera pubblica mai entrata in funzione.

Paola Calvano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.