Banner Top
Banner Top

Finanziato dall’Unione Europea un progetto pioneristico sull’Orienteering, promosso dalla FISO (Federazione Italiana Sport Orientamento) e dal Comune di Vasto

 

Dopo l’iniziativa sportiva realizzata dal Comune di Vasto lo scorso anno e da altri comuni del vastese abbiamo avviato una collaborazione con la FISO per presentare un progetto europeo individuando quale canale di finanziamento il bando Erasmus SPORT. Nei giorni scorsi abbiamo avuto notizia di essere stati ammessi a finanziamento dalla Commissione Europea” – ha dichiarato l’Assessore alle politiche europee Anna Bosco.

“O.R.I.E.N.T” , questo il nome del progetto nello specifico, intende promuovere la pratica del Trail-Orienteering e affrontare il tema dell’incoraggiamento dell’educazione inclusiva e delle pari opportunità nello sport, sostenendo la partecipazione di atleti abili e diversamente abili nello stesso evento, oltre che di diverso sesso ed età.

Orienteering ha per questo oltre ad un valore in termini di promozione paesaggistica, sportiva e turistica della nostra Città in Europa anche un valore altamente formativo.

Il progetto prenderà avvio a Gennaio 2020, avrà la durata di 36 mesi ed inizierà dalla realizzazione di eventi sportivi condivisione di pratiche sviluppate a livello locale e / o nazionale al fine di creare strumenti che saranno sviluppati e testati congiuntamente (grazie a eventi di prova) in cinque diversi paesi europei con tradizioni diverse.

Per il Comune di Vasto saranno parte attiva nella gestione del progetto oltre alla FISO, ed ai partner di progetto, l’Assessore allo sport Carlo Della Penna, il Dirigente Luca Mastrangelo, la responsabile della programmazione europea Simona Di Mascio, il responsabile dell’Ufficio turismo Americo Ricciardi. E’ un grande risultato perché arricchisce il curriculum del Comune nella gestione di fondi diretti dell’Unione Europea” ha proseguito l’Assessore Anna Bosco. Gli strumenti che saranno sviluppati e testati saranno quindi proposti per il riconoscimento ufficiale alla Federazione Internazionale di Orienteering (IOF) e quindi validi per tutto il mondo.
Inoltre, nel progetto c’è anche un forte contenuto tecnologico che sarà dato dall’innovativo software per la gestione delle competizioni di Trail-O e sarà qualcosa di completamente nuovo.
“Siamo soddisfatti del lavoro svolto per la presentazione del Progetto ORIENT” dice Vincenzo Di Cecco Presidente FISO ABRUZZO “e orgogliosi dell’ottima valutazione che la Commissione europea ha assegnato (92 punti su 100) nell’ambito Programma Erasmus+ Sport. La progettualità è tutta abruzzese ma vedrà la partecipazione di 5 nazioni europee. Oltre all’Italia ci saranno: Spagna, Rep. Ceca, Lettonia e Slovenia. Il progetto sarà all’insegna dell’integrazione e della cultura sportiva per tutti e per tutte le età”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.