Banner Top
Banner Top

Cordisco: “Le “chiacchiere” della Lega solo spot e slogan elettorali”

 

“Sanità distrutta al San Pio”. Parlava così un anno fa il coordinatore della Lega Chieti, Nicola Campitelli ora assessore regionale con delega ai Rifiuti che insieme alla sua “collega” di partito, Nicoletta Verì con delega quest’ultima alla Sanità, sono alla giuda della Regione Abruzzo.

“Quando la Lega governerà questa Regione”, diceva sempre Campitelli, “sarà nostro compito riportare l’equità nel settore sanitario e soprattutto ridare il giusto peso agli ospedali della provincia di Chieti”. A otto mesi dal loro insediamento in Regione il disastro governativo della Lega è più che evidente.

Sulla questione “rifiuti” note le vicende che ruotano attorno al Civeta e alla gestione “non gestione” del consorzio intercomunale.

Sulla Sanità invece accusava la giunta D’Alfonso che il loro operato faceva acqua da tutte le parti, ma le note vicende sull’emodinamica al San Pio e non solo dimostrano chiaramente che a fare acqua da tutte le parti è solo l’operato della Lega. Il piano  della riorganizzazione della rete ospedaliera presentato dall’assessore Verì conferma quanto da sempre sostenuto dal Partito Democratico.

In otto mesi la Verì ha cancellato definitivamente il percorso dell’Emodinamica a Vasto e il suo immobilismo e la sua incapacità governativa presto si ripercuoterà negativamente sull’intero Vastese.

L’uscita dal commissariamento creato dall’ex giunta di centrodestra a guida Chiodi non è stato un percorso facile e in discesa, ma grazie alla meticolosità dell’ex assessore Silvio Paolucci è stato portato a compimento e il risultato è stato di certo un risultato estremamente positivo, mai riconosciuto, ma sempre attaccato.

E nonostante ciò, in quindici mesi di assessorato “puro” senza vincoli e clausole di commissariamento, quanto fatto dall’ex assessore Silvio Paolucci per il presidio di Vasto e per il Vastese non è cosa da poco: Dea di I livello, lungodegenza, Stroke Unit, Day Surgey, Obi, conclusione dell’iter che ha visto l’approvazione della trasmissione dei fondi per il nuovo ospedale di Vasto che nascerà – a questo punto si spera – in contrada Pozzitelli, l’avvio del percorso per la sala Emodinamica (ora cancellato), le 118 medicalizzate e la stessa cessazione dello stato di commissariamento della Sanità abruzzese grazie al Piano di Riqualificazione del Servizio Sanitario Regionale 2016-2018.

A ridare dunque dignità e giusto ruolo alla sanità abruzzese ci aveva pensato l’ex assessore Silvio Paolucci. Le “chiacchiere” della Lega si sono rivelate ancora una volta solo spot e slogan elettorali e tutto ciò a danno dei cittadini già mortificati da Chiodi, Febbo e Tagliente. Quello stesso Tagliente che fece andare in giro per Vasto un carro funebre al solo fine di attaccare e denigrare la persona di Silvio Paolucci e che oggi invece plaude al nuovo governo regionale che in questi otto mesi ha cancellato definitivamente con un tratto di matita l’emodinamica a Vasto e ha pensato solo a spartire poltrone.

Gianni Cordisco

Segretario Provinciale del Pd Chieti

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.