Banner Top
Banner Top

Anche il gip di Vasto libera i due carabinieri

Confermata dal giudice del Tribunale di Vasto Italo Radoccia, la libertà per i due carabinieri di San Salvo finiti ai domiciliari il ottobre. La sentenza del gip di Vasto segue di 48 ore le decisioni del Tribunale del Riesame. Per l’ex comandante e il vicecomandante della stazione carabinieri di San Salvo è la fine di un incubo. A costringerli ai domiciliari era stata l’accusa di peculato. L’accusa è stata contestata con determinazione dai difensori, gli avvocati Alessandro Orlando e Fiorenzo Cieri.

Il maresciallo Antonello Carnevale potrà tornare al lavoro. Il sottufficiale è stato trasferito a Chieti. Anche il maresciallo Giuseppe Mancino, accusato anche di accesso abusivo del sistema informatico telematico, rivelazione del segreto istruttorio e detenzione illegale di munizioni, è stato trasferito a Chieti, ma per un anno non potrà tornare in servizio. Il suo difensore ha preparato una ricca documentazione che scagiona il sottufficiale.

Il carabiniere, ha sempre respinto le accuse. I difensore dimostrerà in aula che si è trattato di un grande equivoco. Vista la delicatezza della vicenda l’avvocato preferisce per il momento non sbilanciarsi. I due militari saranno giudicati con rito ordinario. Il fascicolo sulla loro vicenda dall’Aquila è stato trasmesso a Vasto.

Sia l’avvocato Orlando che il collega Cieri, sono convinti di poter dimostrare in giudizio che i reati di cui vengono accusati i due sottufficiali in realtà non sono mai stati commessi. Nè i soldi falsi, che secondo l’accusa non sarebbero stati sequestrati, nè il possesso di munizioni (mai ritrovate dagli investigatori). La difesa di Mancino si prepara con un ricco dossier a confutare anche l’accusa di accesso abusivo alla rete informatica e divulgazione di immagini coperte da segreto istruttorio.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.