Banner Top
Banner Top

Nicola Tiberio: “La giunta sia più incisiva”

“Resto nella maggioranza a cui garantisco la massima collaborazione, ma su alcune problematiche della città il mio pensiero è un po’ diverso da quello dell’amministrazione comunale”. Nicola Tiberio spiega le ragioni che lo hanno spinto a lasciare il partito democratico e ad aderire a Italia Viva. Al momento il consigliere comunale, assessore durante i due mandati dell’ex  sindaco Luciano Lapenna , è l’unico rappresentante nell’assise civica della nuova formazione politica fondata dall’ex premier Matteo Renzi, ma ieri durante la conferenza stampa Camillo D’Alessandro, deputato e coordinatore regionale di Italia Viva, ha lasciato intendere che siamo solo all’inizio .

“C’è più di un assessore che guarda con attenzione a questa nuova formazione politica”, chiosa il parlamentare abruzzese, “ci saranno altre adesioni nel Vastese. Abbiamo una grande ambizione che è quella rappresentata dalla forza delle idee. Italia Viva nasce per essere il partito dei territori e degli amministratori locali. A Vasto c’è già un Comitato fondato da Domenico Molino. Saremo alleati leali del sindaco Francesco Menna con cui continueremo a lavorare con sinergia”.

Al nuovo soggetto politico guarda con interesse anche il Psi locale. Non a caso ieri erano presenti come spettatori il segretario cittadino Luigi Rampa e l’assessore Gabriele Barisano.

“Quando Camillo D’Alessandro mi ha chiamato proponendomi di aderire al nuovo soggetto politico mi sono concesso due giorni di riflessione”, racconta Tiberio, “non rinnego i 18 anni passati nel Pd, di cui 10 da assessore, sono e resto nella maggioranza, ma su alcune problematiche il mio pensiero è un po’ diverso. Abbiamo davanti a noi ancora un anno e mezzo di mandato amministrativo  durante il quale dobbiamo dare risposte ai cittadini su una serie di problemi, tra cui la viabilità. Il mio obiettivo è quello di essere più incisivo”.

Nei prossimi giorni dovrebbe essere ufficializzata un’altra adesione a Italia Viva. Si parla con insistenza di Marika Bolognese, consigliera comunale a San Salvo, dove esiste già un Comitato messo in piedi da Silvia Di Virgilio presente ieri alla conferenza stampa.

Nella vicina Casalbordino l’iniziativa è stata presa da Emilia  Cieri , già segretaria del Pd e renziana della prima ora. Lo spartiacque sarà la Leopolda, la convention renziana giunta alla decima edizione, che si terrà nell’antica stazione di Firenze dal 18 al 20 ottobre.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.