Banner Top
Banner Top

San Salvo, la maggioranza: “Sappiamo perché Marchese è stato rimandato a casa”

Dopo la risposta di Marchese alle nostre domande abbiamo finalmente capito quale è stata la ragione per la quale, a suo tempo, è stato rimandato a casa dai suoi amici: semplicemente perché hanno ritenuto che non era in grado di ricoprire la carica di sindaco di San Salvo.
E come si può non dare loro ragione, visto che ancora oggi egli sostiene che, avere utilizzato 2 milioni di euro dei terreni di Bosco Motticce per costruire un immobile, quello del cosiddetto teatro,  talmente fuori ogni logica di dimensioni, di pregio architettonico e di costi gestionali, sia stato giusto.
Gli facciamo notare che in quel momento le priorità erano quelle di mettere in sicurezza gli edifici pubblici di San Salvo, come la sede comunale e le scuole, costruite da tanti anni e con impellenza di interventi strutturali, così come ha fatto l’Amministrazione Magnacca e non di sperperare il denaro dei nostri cittadini per realizzare un edificio senza futuro, come risulta evidente a tutti.
Ci limitiamo a fare solo questa semplice ed evidente riflessione, anche perché andare oltre sarebbe volere infierire su chi non è riuscito, nonostante siano passati diversi anni, a riflettere sugli errori commessi e sulla opportunità di apprendere da chi fa meglio di lui.

SAN SALVO CITTÀ NUOVA
LISTA POPOLARE
PER SAN SALVO  

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.