Banner Top
Banner Top

Lina Marchesani: “Questa la situazione del servizio di trasporto dei disabili”

Corre l’obbligo di comunicare all’opinione pubblica la reale situazione relativa al servizio di trasporto, durante il periodo estivo, assicurato in favore di concittadini diversamente abili presso le relative strutture di riabilitazione”. E’ quanto precisa l’assessore alle Politiche Sociali Lina Marchesani dopo l’appello lanciato giorni fa da Raffele Walter Cucinieri sulla propria pagina Facebook in merito al servizio di trasporto disabili.

“Sto lottando contro un muro di gomma”, scriveva Cucinieri. “Da qualche giorno sono costretto a portare mio figlio diversamente abile a fare le terapie quotidiane caricandolo personalmente a spalla. Questo perché il Comune ha sospeso il servizio di trasporto a lui dedicato. Molti di questi ragazzi – si leggeva ancora nel post –  in questi giorni resteranno a casa perché non hanno nessuno che li accompagni e ciò provoca gravi ripercussioni sulla loro già difficile situazione fisica e psicologica. Noi non ci arrendiamo per amore dei nostri ragazzi che ci danno la forza di andare avanti. Ad oggi però non ci resta che piangere, ma noi genitori di figli diversamente abili non andiamo in ferie”.

Stamane la precisazione dell’assessore Marchesani. “Anzitutto una doverosa premessa. Tale servizio, attualmente affidato alla Società Aurtoservizi Tessitore, è legato a quello di trasporto scolastico: in questo modo, in passato, si è sempre verificato che il trasporto di persone con disabilità si riattivasse solo in concomitanza con la riapertura delle scuole (circa nella seconda decade del mese di settembre).

Va precisato che, come ogni anno, tali strutture riabilitative, dal principio del mese di agosto e fino alla terza decade circa, sospendono le proprie attività, al fine di garantire ai propri dipendenti le ferie estive.

Fin dal 2017 ho provveduto, annualmente, ad assicurare la copertura finanziaria di un servizio supplementare che decorresse dalla riapertura delle strutture fino alla ripresa delle attività scolastiche, anticipandolo, cioè, di circa 20/25 giorni.

E così sarà anche quest’anno: un’azione mirata, prevista già da tempo, proprio perché ho ben presente le esigenze delle famiglie e, soprattutto, perché rivolta ai bisogni primari di concittadini che, per un’Amministrazione Comunale degna di questo nome, vengono prima degli altri.

È giusto che l’attenzione su questi temi rimanga sempre alta, ma è altrettanto giusto e doveroso che non si diano giudizi approssimativi che, di fatto, non analizzano pienamente le situazioni reali. Per questa Giunta e per la sottoscritta il benessere di ogni cittadino che vive una situazione di disabilità è la priorità assoluta”.

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.