Banner Top
Banner Top

Vasto, i residenti: “Riaccendete quel semaforo”

“Questo“, spiega Alfredo Graziano portavoce delle lagnanze della riviera “nonostante nel mese di febbraio la prefettura di Chieti, destinataria di un esposto da parte di un cittadino abitante a Marina di Vasto. I residenti della riviera segnalarono il mancato funzionamento, da circa due anni, del semaforo posto alla intersezione fra la fine di via Dalmazia e la SS 16. La prefettura convocò l’amministrazione comunale per meglio comprendere quanto lamentato. Preso atto della situazione, la prefettura sollecitò l’immediato ripristino! L’ufficio servizi assicurò che, entro maggio 2019, il problema sarebbe stato risolto. Ad oggi, invece”, denunciano i residenti di contrada San Tommaso “nessuna novità in merito, tanto che la incolumità di residenti e turisti, obbligati ad attraversare la ss16, per recarsi al mare, è continuamente in pericolo”.
Alcuni rappresentanti dei condomini spalmati lungo la riviera hanno richiamato qualche giorno fa gli uffici di Chieti tornando ad invocare sicurezza. Pare tuttavia che il problema sia di difficile soluzione.
Il primo ostacolo sarebbe la collocazione di alcuni tombini scomparsi a seguito di rifacimento del manto stradale. C’è poi la mancanza di materiale e pezzi di ricambio indispensabili per riattivare l’impianto semaforico.
“I problemi andrebbero risolti prima che accada qualche grave incidente”, ribadiscono gli abitanti della riviera vastese.
Paola Calvano (Il Centro)
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

1 Comment

  1. Ennio Nardecchia

    Urge immediatamente la realizzazione di una rotatoria per l’attuale incrocio a raso che è uno dei piu’ pericolosi esistenti a vasto oltre a quello in contrada Vignola(incrocio di Via del porto con Statale 16) e quello di Vasto citta fra la circonvallazione ed la ex statale 86. Da tener presente che i centri semaforici hanno,oltre al costo di installazione molto alto,necessitano di costi altissimi per la manutenzione. Ennio Nardecchia

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.