Banner Top
Banner Top

Code al parcometro e lite sulla pista ciclabile

Una giornata al mare da dimenticare quella di ieri per molti bagnanti. Lunghe code per il pagamento dei parcheggi sistemato sulla pista ciclabile, con conseguente reazione dei ciclisti impossibilitati a proseguire il percorso. Non sono mancati scambi di insulti. “E’ stata sfiorata anche una rissa”, dice Riccardo Alinovi (Confedilizia), testimone della scena. Tutto questo mentre per mancanza di spazi alternativi molti parcheggi sono stati occupati dai mezzi pesanti degli operatori del campionato di beach volley.

“L’amministrazione comunale non solo ha autorizzato l’occupazione dei pochi posti auto a disposizione, ma poi ha pensato bene di distribuire decine di multe a chi ha parcheggiato lungo le strade o sotto i ponti”, hanno protestato molti vacanzieri.

Tante le proteste contro il Comune. “Per attrarre turismo occorre garantire servizi efficienti”, dice Riccardo Alinovi. “Quello che è accaduto questa mattina( ieri) è surreale, inspiegabile e ingiustificabile. Assurdo decidere di sistemare il parchimetro sulla pista ciclabile. Gli automobilisti in coda sotto il sole sono stati apostrofati in malo modo dai ciclisti che tutto sommato non avevano torto. Non è pensabile che sulla pista ciclabile si trovi la gente in coda. Ma come è possibile decidere di sistemare uno sportello per i pagamenti dei parcheggi sulla pista ciclabile?”.

Confedilizia invita l’assessore al turismo Carlo Della Penna a rivedere la scelta a dir poco discutibile e che ha portato ieri solo problemi e allontanato molti turisti. “Invito l’assessore a verificare di persona il malcontento dell’utenza”, assicura Alinovi.

Tante le proteste anche per i posti occupati dai mezzi del Volley summer tour . “Eventi e manifestazioni ben vengano“, hanno protestato i cittadini. “Ma almeno in queste occasioni il Comune dovrebbe trovare soluzioni alternative per chi affitta un ombrellone e raggiunge la riviera con la sua auto. E’ assurdo non poter parcheggiare sulla riviera”, si sono lamentati gli automobilisti.

Le proteste si sono moltiplicate, quando dopo la mattinata in spiaggia nel tornare a riprendere l’auto lasciata lungo la strada ,decine di bagnanti hanno trovato la multa sotto il cruscotto. onor del vero va ricordato che la polizia locale, nei giorni scorsi, aveva annunciato che il parcheggio selvaggio non sarebbe stato più tollerato perché spesso motivo di pericolo e intralcio per il traffico. E così è stato. Chi ha lasciato l’ auto sotto i viadotti alla ricerca dell’ombra è stato multato. Lo stesso è accaduto a quelli che hanno lasciato le auto lungo la Statale, sulle rotatorie e lungo le zone a rischio delle strade.

Paola Calvano (Il Centro)

  • parcomentri strisce blu vasto marina
  • parcomentri strisce blu vasto marina
  • parcomentri strisce blu vasto marina
  • parcomentri strisce blu vasto marina
  • parcomentri strisce blu vasto marina
  • parcomentri strisce blu vasto marina
  • parcomentri strisce blu vasto marina
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.