Banner Top
Banner Top

Occupazione abusiva di spiaggia, due le denunce

Maggiori controlli sulla spiaggia. Rispetto delle norme di ordine e sicurezza pubblica. Corretta applicazione della legislazione in materia di concessioni amministrative. Queste le misure adottate dal Questore di Chieti Ruggiero Borzacchiello in occasione della stagione estiva.

Misure programmate volte al controllo di attività sulla zona costiera di Vasto che hanno portato a riscontrare numerose irregolarità sia di natuta amministrativa, sia di rilevanza penale.

In particolare i controlli hanno portato all’accertamento della totale occupazione abusiva di un’ampia area di spiaggia, dove il gestore di un campeggio, le cui attività commerciali peraltro risultavano già sospese, aveva installato attrezzature da spiaggia. Rilevata l’assenza delle obbligatorie autorizzazioni, il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro penale e il rappresentante legale della società è stato segnalato in stato di libertà, ai sensi degli artt. 54 e 1161 del codice della navigazione.

Un ulteriore controllo inoltre è stato effettuato sulla zona di spiaggia di pertinenza di una storica attività ricettiva che, nonostante le autorizzazioni in materia di occupazione di suolo demaniale fossero state rilasciate, il tratto di spiaggia occupato era notevolmente superiore alla metratura concessa, e quindi un’ampia fetta di spiaggia era stata impropriamente occupata. Oltre al sequestro dell’attrezzatura balneare dunque la titolare dell’attività è stata segnalata all’ufficio giudiziario competente, sempre per violazioni al codice della navigazione.

Dai controlli effettiati sono comunque risultati molti operatori turistici che hanno adempiuto con precisione e regolarità alle prescrizioni previste per l’esercizio delle loro varie attività non rendendo dunque necessaria l’adozione di alcun provvedimento.

Un segnale di positivo impatto anche verso i turisti che premiano il territorio vastese con la loro presenza nel periodo estivo.

I controlli sono stati effettuati in stretta collaborazione tra il personale del settore amministrativo del Commissariato di Vasto e l’ufficio Circondariale Marittimo della Capitaneria di Porto di Vasto, dirette dal Commissario dottoressa Rosetta Di Santo e dal Tenente di Vascello Lorenzo Bruni. L’impegno congiunto della Polizia di Stato e della Capitaneria di Porto, hanno dimostrato che, oltre alla fusione di specifiche competenze tecnico — giuridiche, che hanno certamente elevato qualitativamente le attività svolte, dimostra che la scelta lungimirante di tale cooperazione, abbia spianato la strada ad una sinergia operativa futura che consentirà risultati sempre migliori.

Laura Rongoni

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.