Banner Top
Banner Top

Assalto alla sala giochi, è scontro

Sarà pronunciata oggi la sentenza del gup Fabrizio Pasquale per i due accusati della rapina nella sala giochi Euro-Games di via Valloncello a Vasto avvenuta il 28 settembre 2017. Gli imputati, C.F., 28 anni, di Vasto, e R.D.G., 19 anni, di Monteodorisio, sono assistiti dagli avvocati Antonello Cerella e Massimiliano Baccalà.

Le testimonianze acquisite sono discordanti. Una persona che assistette al fatto ha rafforzato le accuse a carico degli indagati. Un altro testimone, al contrario, ha fornito un alibi per gli accusati sostenendo che al momento della rapina erano a casa. Il gup, oggi ascolterà le arringhe e al termine emetterà la sentenza. Gli imputati vengono giudicati con rito abbreviato.

Stando all’accusa, la sera del 28 settembre 2017 mentre la città festeggiava il santo patrono, i due raggiunsero il magazzino della ditta Euro-Games di via Valloncello in sella a un motorino portando via 6mila euro a un dipendente che rientrava in sede con l’incasso dei videopoker custodito in due sacchi. La vittima reagì. Dopo una colluttazione i rapinatori riuscirono a strappare di mano al dipendente i sacchi e a fuggire a piedi ma dopo 800 metri, abbandonarono gran parte della refurtiva. sperando di depistare gli investigatori.

Gli accertamenti hanno consentito ai carabinieri di identificare e arrestare in pochi minuti uno dei presunti autori, C.F.. Dopo qualche ora venne preso anche il secondo rapinatore. Le testimonianze discordanti sulla drammatica sequenza rendono ancora più delicato il compito del giudice Pasquale.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.