Banner Top
Banner Top

La scuola colora il centro storico con il progetto “La scuola giardino”

Una piazza Rossetti gremita, addobbata e animata da bambini, famiglie e volontari impegnati nel progetto dell’istituto comprensivo Rossetti di Vasto. Una grande cena sociale a sostegno del progetto “La scuola giardino”, l’ambizioso progetto che prevede la riqualificazione degli spazi esterni alla scuola Rossetti, con la realizzazione di uno spazio per le attività sportive all’aperto.

Pensato dalla prof. Rosanna Valentini, la serata ha visto un susseguirsi di musica spettacolo ed intrattenimento organizzato dalla Libera Confraternita degli artisti e dall’architetto Molfetta, dal dirigente Maria Pia Di Carlo, dagli insegnanti, dagli studenti, dalla corale ed orchestra giovanile della scuola,dai ragazzi del TGNoi, dalle associazioni,dai ragazzi dell’istituto Alberghiero di Villa Santa Maria, dai ragazzi della Comunità Papa Giovanni Paolo XIII, dai tantissimi volontari ed associazioni che hanno prestato la loro forza volontaria e qualificata nel garantire servizi, allestimenti, ordine, sicurezza, pulizia e assistenza come cornice perfetta ad una serata di divertimento con i bravissimi ‘Nduccio e Loredana Lammanda.

“Una serata bellissima – ha detto l’assessore con delega allo Sport e Turismo, Carlo Della Pennache ha coinvolto tantissime persone! Una manifestazione con un obiettivo nobile, ossia quello di dare una nuova struttura alla scuola media G. Rossetti. Grazie Vasto”.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.