Banner Top
Banner Top

D’Amico: noi minoranza vigile e costruttiva

La nostra sconfitta? E’ da imputare al fuoco amico dell’altra lista concorrente, Risposta civica, che ha tratto la sua origine e costituzione proprio dal fantomatico Comitato per la difesa del Vastese”. E’ caustico il giudizio di Camillo D’Amico, candidato sindaco della compagine civica di centrosinistra “Insieme per Cupello” , dopo le elezioni che hanno consacrato la vittoria di Graziana Di Florio, con la lista “Eccoci per Cupello”.

Umanamente provo grande dispiacere per quanti hanno creduto ed investito con il loro voto sul nostro progetto politico”, sostiene D’Amico, “un progetto nato per ricompattare un vasto fronte che, dividendosi nel 2014, permise la vittoria dell’amministrazione comunale di Manuele Marcovecchio. Personalmente ho lavorato incessantemente sul piano istituzionale sui problemi cittadini e su quelli che riguardano il territorio senza risparmio di energie e sulle questioni più rilevanti che hanno riguardato le periodiche mancanze di acqua potabile, le vicende legate al Civeta e alla Stogit. La mia non è stata un opposizione a prescindere ma sul merito delle cose e delle questioni, formulando proposte talune delle quali anche accolte come il baratto amministrativo e del nonno vigile.
Questi sono stati i valori ed i meriti che poi hanno determinato la mia ricandidatura a sindaco per la lista “Insieme per Cupello” e non certo accordi di natura personale, di potere o di mera spartizione di poltrone. Il risultato elettorale delle elezioni amministrative di domenica scorsa ci ha visti penalizzati. E’ un risultato che evidenzia una forte bocciatura di natura personale degli amministratori uscenti: sul piano numerico la lista vincente non ha superato il massimo dato numerico storico della coalizione di centrodestra nelle elezioni locali, mentre forte è stato l’apporto di voti dei nuovi candidati della lista vincente “Eccoci per Cupello”. La nostra sconfitta la imputo principalmente al fuoco amico dell’altra lista concorrente “Risposta Civica” “, aggiunge l’ex capogruppo consiliare del Pd, “dentro la quale si sono sommati inguaribili rancori di natura personale oltre al rampantismo giovanile. Saremo una minoranza attenta e costruttiva senza far mai mancare il nostro appoggio alla maggioranza quando ci sono misure ed azioni a favore della collettività, formuleremo proposte e prenderemo iniziative”, promette D’Amico.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.