Banner Top
Banner Top

Incidente sulla piattaforma dell’Eni, la Procura apre un fascicolo di inchiesta per omicidio colposo

Omicidio colposo. E’ il reato ipotizzato dalla Procura di Ancona che oggi ha aperto un fascicolo di indagine a carico di ignoti, per accertare eventuali responsabilità rispetto l’incidente avvenuto stamattina sulla piattaforma dell’Eni a largo di Ancona, dove è morto Egidio Benedetto, 63 anni di San Salvo. A coordinare l’inchiesta E’ infatti il pm Irene Adelaide Bilotta. A lavoro i militari della Capitaneria di Porto, insieme ai sommozzatori dei vigili del fuoco e l’Aeronautica Militare, che contribuiscono alle ricerche con un elicottero. E’ stato già disposto il sequestro della gru che, al momento è sommersa ad una profondità di circa 30 metri, ma sostenuta dai cavi di tenuta della piattaforma.

La notizia della sua morte ha fatto subito il giro della città. Tanti i messaggi di cordoglio tra cui anche quell del primo cittadino Tiziana Magnacca. “Il mio primo pensiero deferente va alla famiglia di Egidio Benedetto. Sono vicina nel dolore alla moglie Carmelina e ai figli, per aver subito una perdita così violenta, ed esprimo tutto il cordoglio della comunità sansalvese. Una nuova morte bianca che appare ancora più insopportabile da accettare soprattutto per la dinamica dell’incidente. Provo ancora più rabbia per l’età dell’operaio deceduto che a 63 anni svolgeva ancora lavori così particolari sulla piattaforma, con lunghi periodi di assenza da casa. Egidio pur non essendo nato a San Salvo si era ben radicato nella comunità e godeva la stima di quanti lo hanno conosciuto. Non possiamo nel 2019 dover fare ancora la conta dei morti sui luoghi di lavoro: è una cosa inaccettabile”.

L’incidente è avvenuto sulla piattaforma  ‘Barbara F’,  che si trova a circa 60 km al largo di Ancona. Egidio Benedetto stava effettuando delle operazioni di carico da un’imbarcazione quando la gru si sarebbe staccata dalla struttura finendo in mare. Nella caduta, la gru ha anche colpito il ‘supply vessel’ sottostante,  ferendo due persone a bordo dell’imbarcazione. Sul luogo dell’incidente,  che si trova in acque internazionali, sono intervenuti uomini e mezzi della Guardia costiera da Ancona.

IMG-20190305-WA0016

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.