Banner Top
Banner Top
Banner Top

Primarie, Marra vicino al Pd: “Ma il partito sia progressista”

Il sindaco Francesco Menna e buona parte della giunta stanno con Maurizio Martina; il segretario cittadino Luciano Lapenna, il consigliere Vincenzo Sputore e l’ex presidente del Consorzio industriale Fabio Giangiacomo sostengono Nicola Zingaretti, mentre lo storico Costantino Felice fa il “tifo” per Roberto Giachetti.

Democratici vastesi divisi in vista delle Primarie per la scelta del segretario nazionale. In città si vota dalle 8 alle 20 nel palazzetto dello sport di via Conti Ricci. Possono esprimere la loro preferenza gli iscritti alle liste elettorali, anche se non sono tesserati Pd.

Tra i vari posizionamenti non passa inosservato quello di Marco Marra, consigliere comunale della lista civica “Si per Vasto”, ex segretario di rifondazione comunista e assessore durante i due mandati amministrativi di Lapenna, che a sorpresa ha deciso di sostenete il presidente della Regione Lazio.

“E’ importante partecipare e votare Zingaretti”, sostiene il consigliere, “c’è un vuoto enorme a sinistra e molti cittadini lo percepiscono da tempo. La psuedo creazione di Mdp-Art.1-Leu formata da fuoriusciti del Pd e da una Sinistra italiana, si è rivelata una bolla di sapone, nemmeno troppo ideologica, utile tutt’al più a quella decina di parlamentari per sopravvivere il tempo che resta di questa legistalyura, mentre sparisce sui territori e nelle regioni”. Marra non nega di guardare con interesse al Pd, ma a certe condizioni.

“Come tanti sono rimasto orfano di un partito”, spiega l’esponente della maggioranza, “se dovesse essere eletto Zingaretti si concretizzerebbe quella svolta a sinistra che potrebbe indurmi ad aderire al Pd. Con Zingarertti segretario ci sarebbe la possibilità di ridare al Pd la sua collocazione progressista”.

Se tale ipotesi si verificasse Marra andrebbe ad ingrossare le fila dei democratici in aula e l’assessore alle politiche ambientali Paola Cianci, si ritroverebbe senza un consigliere comunale di riferimento, con possibili conseguenze sul piano politivìco.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.