Banner Top
Banner Top

Via Verde, attesa finita. Menna: “Iniziano i lavori”

A dicembre 2017 c’è stata la consegna ufficiale dei lavori al raggruppamento di imprese che ha vinto l’appalto europeo da 15 milioni di euro, con un’offerta di 8 milioni. La tabella di marcia prevedeva l’apertura di quattro cantieri, ma i lavori nella parte meridionale della Via Verde non sono ancora iniziati. Un ritardo che nei mesi scorsi ha spinto alcune associazioni ciclo-amatoriali a scrivere una lettera al presidente della Provincia Mario Pupillo per “chiedere lumi” sul mancato avvio delle opere, in uno dei tratti più belli e suggestivi della pista ciclopedonale della Costa dei Trabocchi: 42 chilometri da percorrere in bicicletta e a piedi, ammirando un panorama mozzafiato.

“I lavori inizieranno a breve ”, fa sapere il sindaco Francesco Menna, che domani parteciperà insieme ai responsabili dell’impresa ad un sopralluogo nel cantiere di piazza Fiume, dove a parte qualche sporadica apparizione di una ruspa, non si sono mai visti operai.

“Sto spingendo affinchè gli interventi vengano avviati e procedano speditamente”, riprende il primo cittadino, “la pista ciclabile della Costa dei Trabocchi è un’opera strategica per il turismo. Come sindaco di Vasto ho posto tre questioni: ho chiesto che lungo la Via Verde ci sia zero consumo di suolo per evitare ulteriori colate di cemento e che venga dotata di adeguate infrastrutture , quali fogne e acque bianche nell’ottica del rispetto dell’ambiente. Con la pista ciclopedonale”, aggiunge Menna, “verrà dato un notevole impulso al cicloturismo che a sua volta darà ulteriore slancio all’eno-gastronomia del territorio”.

Insomma, si tratta di un’opera molto attesa, segnalata finora solo da un cartello che è stato anche oggetto di atti di vandalismo. Dei quattro cantieri aperti lungo i 42 chilometri di costa, quello di Vasto sconta un ritardo di oltre un anno e ancora oggi si presenta completamente abbandonato.

Nei mesi scorsi erano stati Nicola Jasci della Vastese Inn Bike, Pasquale Melito del Team Audax Vasto, Rocco Menna dell’Asd Velo Club di Ortona, Rocchino Bucci dell’Asd ciclistica Valle del Trigno, Maurizio Giuseppetti dell’Asd Abruzzo in Bike e Antonio Spadaccini del Ciclo Club Vasto a chiedere al presidente della Provincia, Pupillo chiarimenti sullo stato dell’arte degli interventi di riconversione della linea ferroviaria dismessa nel 2005.

Il progetto, come è noto, prevede un percorso dedicato a ciclisti e a quanti amano camminare. La sua finalità non è solo la valorizzazione dell’antica ferrovia abbandonata attraverso la riconversione nella linea dismessa, ma anche la scoperta delle bellezze paesaggistiche della fascia costiera.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

 

 

 

 

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.