Banner Top
Banner Top

Ragazzina drogata e stuprata, notifica omessa: slitta l’udienza

E’ stato rinviato al 28 maggio per omessa notifica ad un indagato l’udienza davanti al gup di Pescara per 4 giovani vastesi accusati di avere abusato 4 anni fa di una ragazzina di 17 anni. C.C., 25 anni, F.B., 24 anni, G.B., 23, e M.B., 23, tutti di Vasto, nell’ottobre 2014 insieme ad un quinto ragazzo ancora minorenne, avrebbero offerto hascisc e cocaina a una ragazzina di origine marocchina all’epoca non ancora maggiorenne.

La ragazza, sarebbe stata poi portata in un appartamento di Pescara, gettata a terra e costretta ad avere ripetuti rapporti con tutti gli indagati. G.B., non ha però ricevuto la notifica dell’udienza e ieri non era in aula. La vicenda sarà quindi discussa il prossimo 28 maggio.

A difendere gli accusati saranno gli avvocati Raffaele Giacomucci, Fiorenzo Cieri, Antonello e Giovanni Cerella. Secondo gli investigatori e il pm Rosangela Di Stefano, il 7 ottobre 2014 i 4 giovani e un minore, avrebbero partecipato ad atti di violenza sessuale nei confronti di una minorenne. La ragazza sarebbe stata portata in un appartamento, e una volta dentro, afferrata per i capelli e buttata a terra. Dopo averle offerto sostanze stupefacenti e alcoliche il gruppo di giovani l’avrebbe costretta contemporaneamente ad avere ripetuti rapporti con i presenti». La ragazza una volta a casa raccontò tutto a un’amica e quest’ultima si è rivolta alla magistratura.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.