Banner Top
Banner Top

“Ora la sabbia è sparita”, la rabbia dei balneatori

Nuova mareggiata sulla costa di Casalbordino e questa volta la Sib, il sindacato dei balneatori insorge e chiede che partano immediatamente i lavori finanziati con “urgenza” lo scorso mese di settembre. “Basta con le lungaggini burocratiche “, dice Alfredo Di Rito vice presidente regionale della Sib-Confcommercio. “Chiediamo l’immediato inizio dei lavori per salvare la prossima stagione balenare . Basta guardare questa riviera per rendersi conto dei danni che provocano le lungaggini burocratiche . Ci sentiamo impotenti di fronte alla incapacità di chi continua a sostenere soltanto tesi scientifiche senza mai dare ascolto ai balneari. Il disastro annunciato ora è reale .Bisogna attivare le misure d’urgenza. Stop ai tavoli dove si fa solo sterile filosofia. La nostra costa sta male. Occorre avviare subito nuovi sopralluoghi x quantificare i danni. Intervenire con scogliere radenti per limitare ulteriori problemi . Attivare le procedure d’urgenza dei progetti esistenti e dare subito i pareri . Mi auguro che le nostre richieste trovino le giuste attenzioni” .

Il presidente del sindacato italiano Confcommercio Riccardo Padovano dopo aver sentito il governatore Lolli ha avuto assicurazioni che avrebbe effettuato dei sopralluoghi sul territorio. Sono pervenute al sindacato documentazioni inerenti i comuni più danneggiati.

Casalbordino è in testa. Le imprese balneari sono al collasso. “A loro resta solo l’onere delle tasse e dei tributi da pagare. La situazione è drammatica“, denuncia Alfredo Di Rito. “Il mare continua a creare danni”. Di Rito, ha compiuto ieri mattina un altro sopralluogo. “È davvero un bel disastro”, protesta l’operatore. “Non è più possibile arginare il problema con i soliti palliativi e con ripascimenti che durano pochi mesi. Casalbordino chiede interventi strutturali risolutivi, forte anche degli studi progettuali che la Regione ha fatto eseguire dagli esperti dell’Università dell’Aquila”.

Di Rito reclama i lavori promessi e attesi. “Per questo lungomare”, ricorda il vice presidente di Sib- Commercio “sono stati stanziati 50mila euro. Il Comune è stazione appaltante. Quando parte la gara d’appalto? ”, chiede Di Rito esasperato.

I lavori dovrebbero rinforzare la barriera sommersa già esistente.”Certo qualcosa va fatto . La situazione è drammatica nonostante gli interventi già fatti dalla Regione e i tanti sopralluoghi del responsabile delle opere marittime . Bisogna intervenire prima possibile”, insiste il rappresentante dei balneatori.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.