Banner Top
Banner Top

Droga e spari, in cinque dal gup

Dopo la pausa natalizia riprende a pieno rito l’attività del Tribunale di Vasto. Oggi davanti al gup Italo Radoccia compariranno gli indagati dell’operazione “Clean Shirt”. Con rito abbreviato saranno giudicati ,Cristina Spada, 43 anni; Piero Di Carlo, 32 anni; Mirko Di Giacomo, 36 anni; Achille De Rosa, 37 anni e Rocco Di Rocco, arrestati il 6 agosto scorso dalla polizia. A difenderli saranno gli avvocati Marisa Berarducci, Antonello Cerella e Raffaele Giacomucci.

L’indagine che ha portato all’arresto dei 5 partì dall’esplosione di un colpo di pistola calibro 7,65 contro un negozio in corso Mazzini a Vasto, il 7 ottobre 2016. L’accusa è spaccio e porto abusivo di armi. Con l’ausilio dei cani antidroga Ayrton e Ketty dell’Unità cinofila della questura di Pescara e del Reparto anticrimine d’Abruzzo, l’estate scorsa la polizia è riuscita a cogliere gli indagati in flagranza sequestrando 500 dosi di droga (valore commerciale 35mila euro per la cocaina e 25mila per l’eroina), recuperando anche settemila euro in contanti. La posizione di due degli arrestati, Piero Di Carlo e Mirko Di Giacomo, è più delicata . Durante le indagini, sono stati denunciati per detenzione di materiale esplodente. Secondo gli investigatori sarebbero loro gli autori del colpo di pistola esploso nel 2016 contro la vetrina del Little Pet, negozio per la cura degli animali, in corso Mazzini, a Vasto. Accusa che la difesa contesta con decisione.

Paola Calvano (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.