Banner Top
Banner Top

Dopo il rogo di Capodanno la famiglia Zinni riapre la ditta

Dopo il primo comprensibile momento di sgomento , aveva rialzato la testa e reagito . ” La vita è stata dura a ci rialzeremo “, aveva promesso.

Anselmo Zinni , titolare dell’azienda Bevande Zinni, una delle attività danneggiate dall’incendio del 1 gennaio ha mantenuto la promessa. Mentre la città aspetta ancora notizie sulle cause dell’incendio, Anselmo Zinni e i figli hanno ripreso a lavorare. Se possibile con maggiore impegno ed entusiasmo. L’imprenditore ha comunicato ai clienti attraverso i social che l’azienda è già attiva, postando anche la foto della prima fattura dell’anno. Un indubbio esempio di positività apprezzato da molti in tutto il Vastese.

Centinaia i messaggi di solidarietà. Tanti gli imprenditori pronti a dare una mano se necessario. San Salvo ancora una volta ha dimostrato di essere una comunità pronta a fare squadra al momento del bisogno. Una città che però invoca anche trasparenza e protezione dalle istituzioni . E mentre il fumo continua ad annebbiare la zona colpita dall’incendio, la Cgil si augura di poter avere prima possibile l’incontro richiesto con l’amministrazione comunale per ricevere chiarimenti sulla natura e le cause dell’incendio e sui danni provocati all’ambiente.

Paola Calvano (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.