Banner Top
Banner Top

Aumenti Strada dei Parchi, l’Anas: “Avvieremo una negoziazione per differire le rate”

Il cda dell’Anas, riunito in mattinata “ha deliberato di avviare una negoziazione” anche con il Mit per “differire le rate 2017 e 2018 dovute da Strade dei Parchi per il corrispettivo della concessione, nonostante l’articolato e annoso contenzioso in essere”. E’ quanto si legge in una nota. La scelta arriva “in considerazione del significativo impatto sociale della iniziativa, rivolta primariamente alla tutela dell’interesse pubblico a mitigare un significativo incremento tariffario a partire dal 2019″. 

“Al fianco dei sindaci laziali e abruzzesi nella lotta contro l’aumento ingiusto e ingiustificato dei pedaggi delle autostrade A24 e A25“. Lo scrive in una nota il segretario del Pd Lazio, senatore Bruno Astorre.

“Il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, mantenga le promesse e faccia scattare subito il blocco dei rincari dei pedaggi della Strada dei Parchi, che si tradurrebbe in un nuovo salasso per i cittadini e metterebbe in ginocchio famiglie, pendolari e l’economia del territorio. Nella trattativa in corso con il concessionario – continua Astorre – Toninelli non si fermi alle parole ma imponga ad Anas la sterilizzazione senza oneri dei rincari per almeno 12 mesi. Altrimenti dovremo aggiungere anche questa alle promesse mancate del ministro cinquestelle e del suo governo”. (ANSA).
   

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.