Banner Top
Banner Top

Vasto, il Tribunale è salvo per altri tre anni

Slitta al 2021, la chiusura dei tribunali di Vasto e Lanciano. A garantirne la sopravvivenza il maxi emendamento approvato al Senato. Soddisfatti il senatore Gianluca Castaldi e l’onorevole Carmela Grippa del M5S.

” Questo emendamento “, hanno commentato ” è lo strumento necessario per creare le basi concrete per l’individuazione di nuovi criteri per l’accesso alla giustizia”.

Soddisfatto anche il sindaco di Vasto, Francesco Menna che da mesi combatte per la sopravvivenza a Vasto del presidio di giustizia. Insieme al sindaco di Lanciano , Mario Pupillo, Menna aveva elaborato anche un progetto che prevedeva l’accorpamento dei tribunali di Vasto e Lanciano piuttosto che la soppressione. L’auspicio del primo cittadino è che insieme alla proroga arrivi anche il personale amministrativo. La carenza di personale è un grande problema da risolvere. Grazie al Consiglio superiore della magistratura, l’organico dei giudici è al completo , ma il ministero non ha riaperto le assunzioni di personale amministrativo e gli ultimi 11 dipendenti amministrativi sono finiti tutti a Chieti, lasciando Lanciano e Vasto a bocca asciutta.

Nel 2018 il personale amministrativo del palazzo di giustizia di Vasto ha perso 4 unità e a breve sono previsti altri pensionamenti. «L’organico del personale amministrativo», conferma il presidente del Consiglio dell’ordine forense, l’avvocato Vittorio Melone così come il presidente del Tribunale , Bruno Giangiacomo è inferiore del 40% rispetto al previsto. Tutta colpa delle assunzioni bloccate per i tribunali cosiddetti “minori”.

” Il personale amministrativo”,conferma il sindaco Menna ” è assolutamente inadeguato alla portata e ai carichi di lavoro.La cronaca quotidiana e l’elenco di processi delicatissimi racconta quanto importante sia il presidio di giustizia istoniense”.

La carenza di personale amministrativo per il palazzo di giustizia di Vasto, è stata definita da Giangiacomo «una fase di eccezionale difficoltà che peggiora l’impegno dei magistrati».

Il sindaco Francesco Menna ha assicurato che, per quanto di sua competenza, si impegnerà per far sì che il numero dei dipendenti del palazzo di giustizia di via Bachelet torni a cifre adeguate alla mole di lavoro che viene svolto quotidianamente.

Paola Calvano (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.