Banner Top
Banner Top

Migliorano le condizioni dell’elettrauto De Nicolis

Non è più in pericolo di vita Rocco De Nicolis, 62 anni l’elettrauto di San Salvo picchiato selvaggiamente lunedi sera davanti ad un locale di San Salvo. I medici del reparto di terapia intensiva dell’ospedale Spirito Santo di Pescara hanno fatto il miracolo. L’uomo si è risvegliato dal coma. Le sue condizioni sono ancora critiche ma la speranza che presto possa riprendersi completamente è tanta. Il paziente risponde agli stimoli dei medici. Impossibile per il momento avvicinarsi al paziente che non deve essere affaticato in alcun modo. Gli unici che possono farlo sono i familiari ma per pochi minuti al giorno. Del resto le lesioni che ha riportato sono diverse e profonde.

Solo quando starà meglio e i medici avranno dato il consenso, De Nicolis sarà ascoltato dagli investigatori che stanno cercando di ricostruire il drammatico pestaggio e le fasi che lo hanno preceduto. Fondamentali saranno le motivazioni. In mano ai carabinieri ci sono comunque le immagini di una telecamera che pare abbia ripreso la scena dell’aggressione raccontando l’accaduto. Il sessantaduenne sarebbe stato colpito sul viso all’improvviso dal rivale. L’energumeno ha colpito più volte il sessantaduenne fino a farli perdere i sensi. De Nicolis sarebbe caduto all’indietro riportando il grave trauma cranico che ha provocato lo stato comatoso. La famiglia del ferito tira un sospiro di sollievo e adesso valuterà il da farsi.

Al momento l’ipotesi di reato che potrebbe essere contestata all’aggressore è lesioni personali aggravate dai futili motivi. Non è escluso che De Nicolis si costituisca parte civile. Ogni decisione sarà presa dalla figlia, l’avvocato Emanuela De Nicolis, consigliere comunale di maggioranza a San Salvo. Il paese tira un sospiro di sollievo ma continua a condannare duramente l’aggressione. La violenza è stata condannata da tutta l’assise civica sansalvese. Maggioranza e minoranza si sono dette rammaricate per l’accaduto e sconcertate dall’uso della violenza che purtroppo sempre più spesso miete vittime nel territorio.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.