Banner Top
Banner Top

Aggredito con bastone e pugni: è in coma

Brutale aggressione lunedì sera all’esterno di un locale all’ingresso di San Salvo. Un uomo alto e robusto con accento straniero ha colpito selvaggiamente con un bastone sulla testa e con calci e pugni sul viso, Rocco De Nicolis, elettrauto di San Salvo, padre di una consigliera comunale della maggioranza, l’avvocato Emanuela De Nicolis.

Subito soccorso e trasferito in un primo momento all’ospedale San Pio di Vasto, De Nicolis, vista la gravità delle condizioni, è stato trasferito al Neurochirurgico di Pescara. L’uomo è in coma e rischia la vita. I medici non si pronunciano. Le lesioni alla base cranica sono profonde. Potrebbero essere anche invalidanti.

“Una violenza così inaudita e brutale non può più essere tollerata”, dice il sindaco Tiziana Magnacca, “per nessun motivo”.

Sull’accaduto indagano i carabinieri. Le bocche dei militari sono cucite. Grazie alle telecamere che hanno ripreso il pestaggio, l’aggressore potrebbe avere tuttavia le ore contate. Pare si tratti di u uomo di origine romena. Non è escluso che la procura emetta nelle prosime ore un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti. L’accusa potrebbe essere anche di tentato omicidio.

Sulla vicenda, ora al vaglio dei militari della compagnia di Vasto, ci sono versioni discordanti. Pare che l’aggressione sia scaturita da futili motivi. De Nicolis e il rivale avrebbero iniziato a a scambiarsi batture. La discussione è presto degenerata e pare sia volato qualche insulto. Pochi minuti dopo il romeno avrebbe sferrato un calcio sul viso dell’elettrauto a cui sono seguiti altri colpi. L’uomo si è piegato in avanti e, a quel punto, l’aggressore lo avrebbe colpito con un bastone sulla nuca provocandogli una frattura. De Nicolis è caduto privo di sensi.

Alcune persone che passavano dalla zona hanno chiamato le forze dell’ordine e il 118. Un’ambulanza ha trasferito il ferito all’ospedale San Pio. I medici del pronto soccorso hanno subito capito che le condizioni del ferito erano molto gravi. L’uomo era sprofondato in uno stato comatoso. Trasferito a Pescara, De Nicolis è stato ricoverato in terapia intensiva. I medici stanno cercando di bloccare le emorragie ma nessuno si pronuncia sulle conseguenze che potrebbero derivare dalla frattura alla testa.

Non appena a San Salvo è trapelata la notizia sono arrivati tanti attestati di stima alla famiglia. “Francamente davanti a tanta violenza si resta senza parole”, ha detto il sindaco Magnacca. “Spero che le telecamere aiutino i carabinieri a identificare l’aggressore. Non è giustificabile in alcun modo un comportamento così violento. Alla consigliera comunale va la vicinanza di tutta l’amministrazione“, conclude il sindaco.

Paola Calvano (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.