Banner Top
Banner Top

E gli operatori sollecitano dragaggio e Zona speciale

La Zes, ma anche il prg del porto di Punta Penna e il dragaggio. Sono le strenne che gli operatori del Vastese chiedono per Natale alle autorità preposte. La Regione qualche settimana fa ha assicurato che l’area industriale e il porto di Punta Penna, vivranno presto una nuova primavera grazie al riconoscimento della Zes “zona economica speciale”.

Zes è sinonimo di nuove prospettive di occupazione per il territorio.Il ruolo strategico di Punta Penna, vertice economico di un triangolo industriale che ha alle spalle due aree industriali importanti come la Val di Sangro e Piana Sant’Angelo, e colossi come Honda, Sevel, Pilkington e Denso, a detta degli operatori deve essere tuttavia supportato dai servizi.

La Regione ha ribadito l’allargamento ulteriore della banchina e il dragaggio. E i vastesi sperano sia davvero così. Punta Penna in qualità di Zona economica speciale, sarà destinataria di importanti benefici fiscali e semplificazioni amministrative, che consentiranno lo sviluppo di imprese già insediate o aziende nuove che si insedieranno, attraendo anche investimenti esteri.

L’attenzione su Punta Penna dei colossi industriali,ma anche delle aziende che ruotano attorno alle attività portuali e le agenzie marittime cresce di giorno in giorno ”Siamo fiduciosi nel futuro, ma vorremmo conoscere con certezza la data del dragaggio”, affermano gli operatori marittimi. ”La buona salute del porto”, aggiungono “è rappresentata dal movimento merci. Nel 2018 è stato più che soddisfacente. Punta Penna merita attenzione”.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.