Banner Top
Banner Top

Commissione Vigilanza su delibere sparite dall’albo

“Atti amministrativi che appaiono e scompaiono come per magia? Approfondiremo la questione in Commissione di vigilanza qualora i chiarimenti richiesti non fossero soddisfacenti”.  Vincenzo Suriani, presidente dell’organismo consiliare permanente, interviene dopo il caso dell’ordinanza sindacale pubblicata all’albo pretorio on line del Comune e con la quale veniva comunicata la chiusura della scuola media Rossetti nella giornata del 20 novembre per consentire lo svolgimento delle indagini sul rischio sismico.

Quel provvedimento, riportato dal Centro e rimasto in pubblicazione per alcuni giorni è improvvisamente “sparito” il 21 novembre, giorno in cui è stata pubblicata la notizia della sospensione delle attività didattiche nel plesso scolastico di via Ciccarone, notizia che il Comune non ha esitato a definire “falsa”, pur non essendosi preoccupato né di revocare l’ordinanza firmata il 14 novembre scorso dal primo cittadino, né di comunicare che le analisi sulla vulnerabilità sismica sarebbero state rinviate ad altra data. Si è preferito puntare l’indice contro la stampa, rea di aver divulgato una notizia di interesse pubblico.

“Su questa vicenda è giusto andare fino in fondo”, promette Suriani, “è troppo facile parlare di “false notizie”e addossare alla stampa la responsabilità di equivoci e disguidi che compromettono l’immagine della città. L’amministrazione del sindaco Francesco Menna, invece di pubblicare la revoca dell’ordinanza, ha mantenuto on line l’errato provvedimento, salvo poi farlo sparire con un colpo di magia che contraddistingue l’albo pretorio vastese. La questione va sviscerata a fondo”,  rincara la dose il capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia-An, “perché questo episodio, che non è certo il primo caso di sparizione di un atto dal sistema informatico dell’ente, non fa altro che sottolineare quanto il sistema delle pubblicazioni sia pieno di lacune ormai incolmabili. Come presidente della Commissione vigilanza ho chiesto formali chiarimenti al segretario comunale, Angela Erspamer, che è anche responsabile della trasparenza e della tenuta dell’albo pretorio. Qualora questi chiarimenti non fossero soddisfacenti e qualora non ci saranno date garanzie che episodi del genere non si verificheranno più, allora la questione verrà formalmente portata in Commissione. È troppo comodo commettere errori a oltranza e non correre ai ripari per tempo; ma ancora peggio appare colpevolizzare e addossare colpe a chi ha semplicemente fatto il proprio dovere di cronaca, riportando i fatti per quelli che erano.”

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.