Banner Top
Banner Top

Rinnovata la convenzione del comodato d’uso gratuito con la Parrocchia della Diocesi Ortodossa Romena

 

E’ stata firmata questa mattina la convenzione tra il Comune di Vasto, rappresentato dal dirigente del Settore I, Vincenzo Toma e Rev. Padre Bogdan Petru Voicu, per la Parrocchia della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia.  La Giunta Comunale ha concesso in comodato d’uso gratuito, il locale denominato “Chiesa di S. Maria di Costantinopoli”, parte costitutiva di “Palazzo Aragona”, alla locale Parrocchia della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia. Diocesi riconosciuta come ente di culto con personalità giuridica, attraverso il Decreto firmato dal presidente della Repubblica Italiana, il 12 dicembre 2011.

Grazie alla nuova convenzione – ha spiegato il sindaco di Vasto, Francesco Mennadella durata di sei anni,  la comunità romena cittadina, cui afferiscono oltre duemila fedeli residenti,  ha la possibilità di poter continuare a frequentare un luogo di aggregazione confacente alle proprie esigenze di culto”.

Il Rev. Padre Bogdan Petru Voicu, ha evidenziato che la convenzione ha l’approvazione del  Vescovo Siluan  della Diocesi Ortodossa ed ha espresso grande soddisfazione per aver ottenuto il rinnovo della convenzione, un bellissimo dono in occasione del centenario della grande unione della Romania. Per l’occasione Padre Bogdan ha voluto ricordare una frase del Convegno sull’esperienza spirituale e la testimonianza politica di Giorgio La Pira, all’auditorium San Paolo il mese scorso, dove è stato invitato a partecipare da don Gianni Sciorra.
Abbattere i muri per costruire i ponti”.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.