Banner Top
Banner Top

Scatta lo sciopero alla Te, “I premi mai pagati”

Autunno nero nel Vastese. Un’altra azienda del territorio è in affanno. Dieci i posti a rischio alla TE Connectivity di San Salvo, la multinazionale che produce connettori per auto. L’azienda ha annunciato che si produrrà meno in un reparto. Ieri i lavoratori hanno incrociato le braccia per otto ore. Da sei mesi non c’è pace per i 200 dipendenti della TE Connectivity, azienda che produce componenti per auto. All’orizzonte si profila una situazione di incertezza occupazionale e non solo. Dopo il duro confronto di maggio tra sindacati e rappresentanti della proprietà in merito al premio di risultato a giugno sembrava essere tornata la calma.

“In realtà”, dicono i sindacati “nonostante l’impegno dei lavoratori, la loro disponibilità e la flessibilità, il premio non è arrivato perchè a detta dell’azienda non sarebbero stati raggiunti gli obiettivi”. Fiom e Uil non sono daccordo e hanno quindi deciso un pacchetto di stop lavorativi di protesta. Ieri è stata la prima giornata. I lavoratori si sono fermati otto ore per turno. La prossima settimana lo sciopero potrebbe essere ripetuto. A preoccupare i lavoratori è soprattutto il passo indietro dell’azienda sugli investimenti che avrebbero dovuto portare al raddoppio del capannone con conseguente ricaduta occupazionale. Altri problemi riguardano la gestione del personale. Alcuni reparti sarebbero in conflitto fra loro. Dieci esuberi su 36 in un solo reparto hanno creato molta preoccupazione. Il malcontento è tanto e i sindacati annunciano un autunno decisamente agitato.

La Te Connectivity è leader mondiale di tecnologia al servizio dell’automotive. Il colosso internazionale ha un fatturato di 12 miliardi e 75mila dipendenti distribuiti in tutto il globo . La crisi dell’azienda è un’altra nuvola nera nel burrascoso cielo delle industrie sansalvesi. Le decisioni prese nei giorni scorsi sembrano derivare da una maggiore attenzione ai costi a causa di un cambio ai vertici dell’industria a livello internazionale. Il clima a Piana Sant’Angelo è decisamente teso.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.