Banner Top
Banner Top

Scopre i ladri in casa del vicino e li picchia

Mentre serve i clienti nel proprio locale alla Marina, viene avvertito da un coinquilino che nel suo appartamento, in contrada Stazione ci sono i ladri. Corre a casa. Trova il vicino che cerca di fermare i ladri. Ne afferra uno ma viene bloccato alle spalle dal complice e colpito. Subito dopo i due ladri guadagnano l’uscita e fuggono. ” Grazie al coraggio del vicino”, dice il sindaco Filippo Marinucci ” i ladri sono andati via a mani vuote”.
La drammatica sequenza è avvenuta sabato sera poco dopo le 22 sulla riviera di Casalbordino. Il padrone di casa dopo aver soccorso il vicino che era stato colpito dai ladri, ha chiamato i carabinieri. I ladri però sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Sull’accaduto sono state aperte delle indagini ma gli investigatori non possono contare sull’aiuto delle telecamere della videosorveglianza.
” La riviera ne è sprovvista”, dice il sindaco. ” Visto che il tentato furto di sabato sera è il secondo nello stesso stabile e sulla costa ce ne sono stati altri, ho intenzione di inserire anche la riviera nel bando che presenterò per il potenziamento della videosorveglianza in paese”, fa sapere Marinucci. La vicenda di contrada Stazione è comunque l’esempio di come l’alleanza del vicinato possa essere un ottimo deterrente contro i furti in appartamento. I due ladri probabilmente avevano studiato per giorni la casa, e le abitudini dei padroni. Appurato che gestivano un ristorante e un bistrot in riviera, hanno programmato il raid per sabato sera. A quell’ora i ristoratori sarebbero stati impegnati e loro avrebbero potuto agire indisturbati. I malviventi non hanno fatto i conti con i vicini di casa delle vittime designate. Quando hanno sentito i primi rumori provenire dalla casa dei ristoratori, i coinquilini hanno dato l’allarme e cercato di bloccare i due sconosciuti. Ne è nata una colluttazione che fortunatamente si è risolta senza feriti. Il vicino coraggioso è stato colpito ma non ha riportato gravi lesioni. Tanta la gratitudine del ristoratore al quale si aggiunge il plauso del sindaco.
” Non posso che complimentarmi con chi ha lanciato l’allarme e fatto fallire il colpo”, dice il sindaco ” Tutti i cittadini devono recuperare la solidarietà del buon vicinato. Meglio però se non agiscono da soli. Alla vista di personaggi e movimenti sospetti vicino alla casa del dirimpettaio o del conoscente bisogna chiamare subito il 112 e il 113″. 
L’ostinazione della politica a negare il bisogno di protezione e soprattutto di più uomini e mezzi delle forze dell’ordine, non ha aiutato affatto il comprensorio. Le caserme sono ormai vuote e gli strumenti di difesa davvero pochi. Il centralino delle forze dell’ordine però è sempre attivo. Digitare i numeri di soccorso non costa nulla e può evitare molti problemi.
Paola Calvano (il centro)
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.