Banner Top
Banner Top

“Sono anni che si attende una riforma delle Ater ma tutto tace come se nulla fosse”

C’era una volta l’istituto autonomo case popolari che aveva il compito di costruire alloggi per i bisognosi. Nel corso degli anni l’istituto ha subito varie trasformazioni fino ad arrivare all’attuale denominazione di Ater. Sono anni che le stesse Ater hanno perso la loro funzione originaria quello di costruire alloggi e fare le manutenzioni.

Quei pochi interventi che vengono effettuati sono come una goccia in un oceano di richieste fatte dagli inquilini e da chi da anni è in lista di attesa per avere una casa. Ogni tanto assistiamo alle proteste degli inquilini che vivono nei quartieri degradati che sono abbandonati al proprio destino.

Le Ater da anni non hanno risorse ne per la manutenzione e tantomeno per costruire nuovi alloggi. Infatti, le stesse, hanno tutti i bilanci in rosso e vendono patrimonio per fare la gestione ordinaria delle aziende.

In una impresa normale il libri contabili sarebbero stati portati da tempo in tribunale e licenziati gli amministratori. Invece, in Abruzzo si continuano a nominare i commissari per la gestione di queste aziende che continuano a produrre debiti di giorno in giorno.

Sono anni che si attende una loro riforma ma tutto tace come se nulla fosse. Intanto i lavoratori dipendenti in busta paga continuano a pagare la quota dovuta per la costruzione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Chi di dovere faccia un passo avanti assumendosi le proprie responsabilità.

Gabriele Marchese

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.