Banner Top
Banner Top

Pronto soccorso di Vasto, 35mila pazienti all’anno

Record di accessi nel 2017 al Pronto soccorso del San Pio. Ben 35mila persone hanno chiesto aiuto e in molti casi grazie alle diagnosi tempestive dei 12 medici in servizio e del personale infermieristico, sono state salvate vite umane. Il dato è stato confermato dal dirigente medico Augusto Sardellone nel corso delle giornate vastesi di “Emergenza e urgenza” tenute al Palace Hotel.
Oltre all’accettazione dell’utente il reparto si è occupato della stabilizzazione, diagnosi e trattamento medico di 35mila utenti che si sono presentati in condizioni critiche o che manifestavano condizioni tali da richiedere un intervento con le caratteristiche dell’emergenza o dell’urgenza, sia differibile che indifferibile .
I DATI. ” Su 35mila utenti ( nel 2016 furono 32.900)”, spiega Sardelloni ” abbiamo registrato 932 codici rossi e quasi 20 mila gialli. Abbiamo fatto quasi 300 trasferimenti in codice rosso nei cosiddetti hub( per ictus e infarti), presso i centri ospedalieri più grandi. Per la stroke unit abbiamo registrato, 52 pazienti, 11 per il secondo step di radiologia e interventistica trasferiti a Pescara o Teramo. Grazie al percorso Far track( percorso veloce) sono stati inviati direttamente a oculistica 2100 utenti , 300 trasferiti per ictus e infarti “.
Importanti gli interventi per emergenze cardiache . I trasferimenti a Chieti sono stati 55.
I MEDICI. I numeri da soli raccontano l’impegno del dottor Augusto Sardellone, responsabile della struttura, sotto le direttive di Antonio Caporrella, direttore del dipartimento della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. Nel reparto che in estate si occupa di un bacino di utenza di 500mila persone , operano 12 medici Carla La Palombara,Virginia Marrone,Franco Sergio Pelliccia,Ornella Bastonno, Diana Scotti Galletta, Rosa Rita Rago, Alessio D’Angelo, Fausto Ripani, Anna Zinni, Enrico Lucchitti, Emerenziana Petrella, Lorenza Gaspari. Ad aprile arriverà un altro medico. Alle chiamate fatte al 118 rispondono i dirigenti medici Pasquale Binetti e Annamaria Scalpelli. Il pronto soccorso del San Pio è una delle strutture più affollate d’Abruzzo.
Il FUTURO. ” Da qualche mese abbiamo registrato un sensibile aumento di richieste”, dice il dottor Sardellone. “L’attivazione delle nuove postazioni di emergenza- urgenza nell’Alto Vastese hanno dirottato gli arrivi a Vasto di pazienti con pluri patologie.”
L’ospedale di Vasto ha delle eccellenze che richiamano utenti da un po’ tutti i territori vicini, ma anche dal Molise e dalla Puglia. L’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci ha ribadito l’attenzione della Regione per il presidio vastese e la la rete dell’emergenza-urgenza che ha portato ambulanze medicalizzate a San Salvo, Castiglione e Carunchio.
Paola Calvano (il centro)
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.